Gentile Procuratore,

sono un tifoso milanista che non vuole essere preso per il naso. La dirigenza milanista si ostina a parlare di Gattuso come di una scelta definitiva e non di un allenatore pro tempore. A mio modesto parere, invece, Rino Gattuso (calciatore che ho amato, sia ben inteso) traghetterà la squadra fino al termine della stagione per poi lasciare il testimone a un allenatore con la A maiuscola come Conte o Ancelotti. Non penso, infatti, che Rino potrà riportare in alto la squadra e, quindi, se non arriveranno i risultati il suo destino sarà quello degli Inzaghi e dei Brocchi, ovvero di essere salutato con un bel servito dalla società milanista a fine stagione. In definitiva, ritengo che la politica del Milan di affidarsi, quando le cose non vanno bene, a ex calciatori senza esperienza come allenatori di Serie A sia una pessima prassi alla quale purtroppo noi milanisti ci siamo assuefatti negli ultimi anni. Ma che non mi si venga a dire che Gattuso è un allenatore con il quale costruire un progetto! Con tutto il rispetto per l'uomo e l'ex calciatore, non ritengo Mister Gattuso un allenatore all'altezza della situazione. Sarebbe servito un allenatore con anni di esperienza alle spalle in Serie A. Questa è la mia opinione, anche se sarei contento di venir smentito...Andrea '75


Gentile Andrea,

pur rispettando la tua presa di posizione mi sembri, al tempo stesso, troppo duro nei confronti del nuovo Mister del Milan
. Ritengo, infatti, che Rino Gattuso possa portare grinta e motivazione a questa squadra così come fece da calciatore. I calciatori ci sono, ma vanno motivati prima di tutto, più che allenati. Ed è proprio in questo che Gattuso può dare un contributo importante dall'alto della sua esperienza e dei risultati sportivi conseguiti in in campo nazionale e internazionale. Diamo, pertanto, fiducia a questo "ragazzo" calabrese che di sfide importanti nella sua carriera ne ha sempre vinte tante. E cerchiamo anche di rispettare i propositi della dirigenza rossonera, che non penso abbia intenzione di prendere in giro i propri tifosi. Il tempo nel calcio è sempre galantuomo. Lasciamo, pertanto, al nuovo Mister qualche partita per assestare al meglio la sua nuova squadra. Nota finale: quest'anno la Primavera di Gattuso non era partita assolutamente bene (da registrare anche un sonoro 5 a 1 incassato dal Sassuolo), per poi riprendesi alla grande e ritrovarsi ad oggi terza in campionato. Rino Gattuso ama le sfide e non si lascerà sfuggire l'occasione di riportare in alto il suo amato Milan.

Ma ora passo la palla agli utenti di calciomercato.com e, quindi, chiedo: Gattuso sarà solo un traghettatore oppure diventerà davvero il Mister del futuro Milan? E quali risultati porterà in questa stagione? (QUI IL SONDAGGIO). 

Per scrivere all'avvocato Cataliotti utilizza lo spazio dedicato ai commenti, oppure vai su www.footballworkshop.it