Pubblichiamo la testimonianza di Diego Pierluigi, che grazie all'iniziativa letteraria Vai al masterSport ha partecipato al master dell'anno in corso.
Per chi vuole candidarsi per la nuova edizione, c'è tempo fino alle 15 del 17 ottobre per scrivere l'articolo della prima fase, obbligatorio per partecipare alla seconda. Il tema è:
[L’Italia rischia di uscire dal Mondiale, i nostri club non vincono una coppa europea dal 2010. E’ la crisi di un sistema? Come possiamo recuperare la competitività di un tempo a livello internazionale?]
Scrivete il vostro post su VivoperLei. Qui trovate il regolamento completo.
Ed ecco la voce di chi ce l'ha fatta:

Mi chiamo Diego Pierluigi, ho 27 anni, e ho appena terminato il Master Sport “Master Internazionale in Strategia e Pianificazione degli Eventi e degli Impianti Sportivi”: una possibilità che mi sono guadagnato grazie alla vittoria del contest “Vai al MasterSport” e anche grazie alla mia determinazione nel perseguire un obiettivo.

LA SCELTA – La scelta di partecipare parte quasi per caso, ma conoscevo già questo contest. Il MasterSport rappresentava il naturale proseguimento dei miei studi universitari dopo la laurea in Management dello Sport e altre mie esperienze professionali. Partecipo a questo contest con gusto e divertendomi cercando di mettere nero su bianco tutte le mie idee sui vari argomenti senza mai risparmiarmi. Dopo aver passato il primo step mi rendo subito conto che la concorrenza è forte e che per arrivare in fondo non sarebbe bastata solo la passione per lo sport. La seconda traccia trattava dell’avvento delle nuove potenze cinesi sul calcio milanese e i conseguenti risvolti economici. Non facile all’inizio scrivere qualcosa di non banale ma alla fine qualcosa di buono è venuto fuori e ho ottenuto il pass per la finale. Avevo un pò letto i lavori degli “avversari”, sapevo che il livello della finale era alto e che l’argomento della finale e cioè di scrivere una riforma sulla Lega Pro sarebbe stata un osso duro. Decido di scrivere esattamente quello che penso senza consultarmi con nessuno, volevo che la mia idea di riforma fosse pura e allo stesso tempo convincente. Ricevo una chiamata della redazione di CM e mi comunicano che ero in ballottaggio con un altro concorrente. A questo punto ci credo: spiego le mie motivazioni, mando il mio CV e dopo una settimana mi arriva un messaggio con scritto “Abbiamo scelto te”.

IL MASTER – Il 30 gennaio inizia il MasterSport. Una piccola conoscenza dei miei colleghi l’avevo fatta in precedenza attraverso i social media dedicati, ma da quel giorno è cominciato un percorso in aula di condivisione e confronto continuo. L’inizio è stato soft, ma le settimane successive sarebbero state tutt’altra musica: in aula 4 giorni alla settimana, dalla mattina alla sera, con relatori e docenti che ci hanno fatto conoscere tutto dello sport e, non contento, il venerdì mattina era previsto un corso di inglese specifico sullo sport che ho frequentato assiduamente. Tutte le lezioni sono state stimolanti, anche quelle lontane dalla mia formazione, ma le visite e la partecipazione agli eventi nei vari Stadi, al Museo del Calcio a Coverciano, all’Associazione Calciatori a Vicenza, sono state quelle che mi hanno emozionato maggiormente. In poche settimane ho potuto vedere posti e conoscere persone che fino a quel momento avevo “apprezzato” solo in televisione e sui giornali.

IL FUTURO – Da gennaio a giugno ho conosciuto persone eccezionali e professionisti eccellenti che mi hanno dato modo di completare il mio percorso di conoscenze e specializzazione. Da Febbraio ho avuto la possibilità di collaborare con Andrea Agostini della @Go Communication nell’organizzazione della 47° edizione della Nove Colli. Grazie al supporto delle persone che ho avuto vicine e a quelle che ho avuto modo di conoscere, grazie alle esperienze vissute in questi mesi di aula e di collaborazioni, oggi so che la strada che voglio percorrere professionalmente porterà verso un ufficio comunicazione di una società sportiva. Attualmente lavoro come responsabile della comunicazione di una società calcistica di Lega Pro.

In bocca al lupo, Diego!
Ora tocca a voi: ecco il regolamento