Le voci si rincorrono, ma non c'è nulla di scontato nell'affare Simone Verdi per il mercato di gennaio. In particolare, l'Inter è la squadra maggiormente accostata al talento cresciuto nelle giovanili del Milan dove si è preso il soprannome di Magic Box, esploso al Bologna con la gestione Donadoni che lo sta esaltando, colpi (con entrambi i piedi) e qualità da giocatore vero fino a prendersi la Nazionale. Ecco perché i nerazzurri sono attenti a Verdi, ma sanno perfettamente che il Bologna non se ne priverà a gennaio: l'idea di Saputo è di trattenerlo con sé, può andar via solo in caso di offerta indecente. E i nerazzurri vivranno un mercato di entrate vincolate alle uscite, ecco perché sarà molto complesso vedere Verdi subito a Milano.

OCCHIO AL NAPOLI - Da tenere in considerazione, tra presente e futuro, un'ipotesi Napoli. Perché Giuntoli conosce Simone a memoria, lo stima da tempo proprio come Maurizio Sarri che lo ha avuto con sé ai tempi dell'Empoli. Non a caso, a luglio scorso il Napoli ha tentato un sondaggio per Verdi senza successo: rinnovo e permanenza al Bologna, immaginare un rilancio a gennaio è difficile ma non si escludono sorprese perché De Laurentiis dovrà investire. Nella prossima estate invece Simone potrà spiccare il volo: si complicassero altri obiettivi (vedi Chiesa), il Napoli può tornare forte su di lui. Più dell'Inter, futuro aperto...