Attraverso la tv ufficiale del club, il patron dell'Hellas Verona Maurizio Setti ha spiegato le mosse sul mercato della sua squadra: "Bessa se ne è andato perché davanti a tutti, me compreso, ha espresso la voglia di andare via, B. Zuculini ha ricevuto l’offerta irrinunciabile, nella Juve dell’Argentina. Pazzini invece ha subito il cambio di ruolo dalla B alla A: in cadetteria era al centro del progetto, con la squadra costruita attorno a lui, in A era uguale a tutti gli altri. Lui lo sapeva. A gennaio gli si è presentata l’occasione Levante e ha accettato. Albertazzi in estate ha rifiutato 5 squadre, tra cui il Miami, una svizzera e tre club di B. Gli avevo proposto l’allungo del contratto se fosse andato a giocare da un’altra parte, ma non ha voluto. Poi ha iniziato a filmare allenamenti, registrare i compagni e da lì i rapporti si sono incrinati".