Il Vicenza infila il quarto 1-0 casalingo consecutivo e conquista i sedicesimi di Coppa Italia, dove affronterà (a Marassi) il Genoa. Squadre infarcite di seconde linee, Maran e Gustinetti risparmiano diversi titolari per il campionato. Partita che corre via scialba e senza occasioni per tutto il primo tempo. Nella seconda frazione i biancorossi trovano il gol al 18', con un gran tiro dal limite di Fausto Rossi (il migliore dei suoi) e legittimano poi il successo con un palo colpito da Oliveira e diverse altre opportunità, capitate di volta in volta sui piedi di Alemao, Gavazzi e Misuraca.

VICENZA

Il portiere biancorosso Danilo Russo è felice: 'Ovvio che l'idea di andare a giocare i sedicesimi contro una squadra di A è esaltante, a maggior ragione visto che si tratta della mia ex società, il Genoa. Non vedevo l'ora che succedesse. Se dovessi essere io a scendere in campo a Marassi lo farei con serenità, ma anche con tanta voglia di dimostrare che là ci potrei stare pure io. Insomma, cercherò di creare qualche pensiero strano nella testa dei tecnici rossoblù. Venendo alla partita di oggi, abbiamo interpretato bene la partita, cosa che in casa ci riesce spesso. Siamo stati bravi soprattutto a gestire la fase difensiva, sia prima che dopo il gol decisivo di Fausto (Rossi, ndr)'.

ASCOLI

Per gli ospiti si presenta in sala stampa il laterale Marcello Gazzola, che analizza così la gara: 'Partita equilibrata, decisa dal bel tiro di Rossi che ci ha castigato. L'attacco sterile? Non è quello il problema, dobbiamo lavorare e crescere in tutti i reparti, trovare tutti insieme quei meccanismi che ci permetteranno di trovare la via della rete e i risultati. Oggi una vittoria sarebbe servita per il morale, in più c'era la prospettiva di giocare contro un team della massima serie. Peccato, ma ora testa al posticipo di lunedì con il Torino'.