Federico Viviani ed Ezio Fossati: due petali della margherita (un fiore piuttosto giovane) che Gianluca Petrachi sta sfogliando. Non gli unici, ma senz'altro fra quelli che promettono di crescere al meglio, di aiutare il fiore Toro a sbocciare. Due giocatori che stanno facendo ottime figure in Serie B, rispettivamente a Latina e Perugia; stesso ruolo (regista di centrocampo), stessa età (classe 1992), diverse condizioni per l'acquisto.

Per Fossati, scuola Milan, il discorso è piuttosto semplice: il ragazzo a giugno andrà in scadenza di contratto con il club di Berlusconi, e non intende rinnovarlo. Meno facile vincere la concorrenza, agguerrita, di Genoa e Palermo. Per Viviani tutto passa attraverso la cessione di Bruno Peres: se il brasiliano passasse alla Roma, i giallorossi lo inserirebbero come contropartita tecnica, riconoscendo a Cairo 2 o 3 milioni in meno. Decisioni che vengono oggi valutate con attenzione in via dell'Arcivescovado.