Sarà il gioco che scarseggia, sarà l'urgenza di un rinforzo nota da tempo, sarà una questione di principio. Ma i motivi ci sono tutti, la Juventus vuole andare all'affondo decisivo per portare Axel Witsel a Torino già a gennaio dopo l'incredibile vicenda che lo ha visto 'rinchiuso' nella sede bianconera nell'ultimo giorno del mercato estivo senza mai ottenere l'ultimo via libera dello Zenit San Pietroburgo. Che sta continuando a fare resistenza rinviando l'accordo tra Witsel e la Juve, solido e raggiunto da tempo, alla prossima estate; e rimane intenzionato a rifiutare quei 4/5 milioni di euro che Marotta e Paratici mettono sul tavolo. Ma non è finita, ancora.

ALTRO ASSALTO - Entro le prime due settimane di dicembre, la Juventus farà un nuovo tentativo per portare Witsel in bianconero da subito. Non un'offerta economicamente mostruosa, sarebbe folle potendo Axel arrivare a Torino a giugno a costo zero. Ma un'offensiva legata al prezzo fisso proposto allo Zenit e soprattutto alla volontà del giocatore, cui la Juventus chiederà di forzare definitivamente col club russo pur di liberarsi. Witsel è ritenuto una necessità, un rinforzo ideale perché consentirebbe poi di fare un'eventuale seconda operazione minore senza avere l'obbligo di prendere il belga a giugno e dunque rischiare un altro affare affrettato adesso che non rientri pienamente nel progetto. Insomma, la Juve vuole Witsel ed è pronta a un nuovo affondo.

NON SOLO AXEL - Non dovesse andare bene anche questo tentativo verso il mercato di gennaio, la Juventus ha già una lista corposa di alternative. Ma attenzione, perché anche col belga in bianconero non va escluso un doppio colpo, visto che Asamoah e Lemina andranno in Coppa d'Africa, in più i recenti infortuni tra cui quello di Dani Alves riducono le opzioni tattiche di Max Allegri. Che ha chiesto un centrocampista importante e un altro, eventuale rinforzo. Witsel prima di tutto quindi, per la Juve. Si continua a insistere, rimane dura, ma il braccio di ferro con lo Zenit prosegue. E potrebbe non essere l'unico colpo di gennaio a centrocampo.