Toro, Cairo si gode Ventura:| Mago delle plusvalenze

06 marzo alle 12:38

Mister Libidine è diventa­to il mago delle plusvalenze e delle rivalutazioni. Giam­piero Ventura, trascinando il Toro verso una salvezza piuttosto tranquilla, ha sa­puto anche valorizzare alcuni giocatori granata, che ora diventano un tesoretto pre­zioso per il club del presi­dente Cairo. Il suo 'capola­voro' Ventura l'ha realizza­to soprattutto in difesa, con­fermandosi uno specialista del genere: d'altronde già a Bari il tecnico genovese ave­va lanciato Bonucci e Ranocchia, entrambi in orbita azzurra oggi. Nel Toro è riuscito a far crescere Ogbonna (valutato og­gi attorno ai 15 milioni di euro), ma è con Glik e Rodri­guez che Ventura ha fatto i miracoli più sorprendenti: oggi Glik è l'ultimo baluardo granata. In comproprietà col Palermo, il gigante del Toro è stato pagato da Cairo appe­na 300mila euro: riscattarlo a giugno potrebbe diventare quantomeno difficile per la società granata, che dovrà vedersela con l'aumento di valore del cartellino del na­zionale polacco: ad oggi, in­fatti, il suo valore di mercato si aggira attorno ai due mi­lioni di euro.

Allo stesso mo­do, il Toro dovrà parlare col Palermo anche per Darmian, per metà in granata per la cifra di 800mila euro, circa: anche in questo caso il ri­scatto è un'opera ardua pro­prio a fronte dell'ottima sta­gione che il difensore di scuola Milan sta portando a termine. Per fortuna del To­ro, invece, il riscatto di Ro­driguez ha già una cifra prefissata: un milione di euro, ovvero una cifra bassa relati­vamente all'ottimo rendi­mento del vice-Ogbonna. Non va poi dimenticato D'Ambrosio, costato al Toro poco più di un milione di euro tra comproprietà e ri­scatto (dalla Juve Stabia): il Maicon di Napoli, tuttavia, oggi vale almeno il triplo. L'effetto della rivalutazione di Ventura ha colpito anche il 'pupillo' dell’allenatore, Cerci: l'ex viola, per metà in granata per 2.5 milioni di euro, ad oggi ha già visto accrescere il proprio valore di mercato, anche grazie alle attenzioni che il ct della Na­zionale, Cesare Prandelli, gli ha rivolto negli ultimi tempi. In sostanza, Cairo ha fatto bingo scegliendo Ven­tura l'anno scorso: il tecnico gli sta garantendo numerose plusvalenze, valorizzando talenti e giocatori sui quali avrebbero scommesso in po­chi. Questi discorsi tuttavia non toccano la squadra, tor­nata in campo ieri mattina: oggi si replica con una dop­pia seduta e con il dubbio Jonathas da sciogliere in vi­sta della trasferta di Parma.

(CronacaQui Torino)


A.S.

Commenta

Grazie per averci inviato il tuo commento. E' stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.
Accedi o registrati per poter commentare questo articolo.

o
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.