CALCIO ALLA TV: Raisport chiede scusa alla Juventus

Foto fabbricainter.com
17 febbraio alle 11:40
Un altro polverone: ahi ahi Rai. Le parole incriminate andate in onda questa volta? "Alzi la mano chi non ha mai sentito frasi del tipo - Hai visto come correva la Juventus? Sì, ma hanno vinto solo perché Moggi si è comprato l'arbitro - ".
 
Vibranti proteste dei tifosi bianconeri (e immaginate l'umore della società Juventus). Adesso le scuse. Eugenio De Paoli, direttore responsabile di Raisport, ha scritto al presidente della Juventus, Andrea Agnelli. "Caro Presidente, in merito al servizio andato in onda giovedì nel nostro giornale della sera, la prego di voler accettare le mie scuse non solo formali. Si è trattato di una spiacevole scivolata di gusto colpevolmente sfuggita al nostro controllo. Come Direttore di Raisport mi assumo in pieno la responsabilità, ma ci tengo a fare sapere a Lei e ai tifosi della sua squadra, che non è certo quella la linea della direzione. Sarà mia cura richiamare all'ordine l'autore del servizio in modo da evitare il ripetersi di episodi simili. Un cordiale saluto, Eugenio De Paoli. Direttore Responsabile Raisport". 
 
La missiva del direttore è stata apprezzata. La Juventus potrebbe decidere di non adire le vie legali

(Tuttosport)

Commenta

Grazie per averci inviato il tuo commento. E' stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.
Accedi o registrati per poter commentare questo articolo.

o
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.