'Napoli è una città fantastica con una tifoseria super che ha ormai fatto la bocca buona': -questo è quanto afferma  Alberto Bigon, allenatore del secondo scudetto del Napoli, ai microfoni di  Radio Kiss Kiss Napoli-  'Quando batti il City, il Chelsea è normale che la gente continui a sognare, solo che ci vorrebbe un pò più di misura nelle critiche -prosegue Bigon-  I talenti che ha il Napoli a disposizione possono fare la differenza a qualsiasi livello'.
 

MAGGIO E ZUNIGA- 'La squadra partenopea si sta esprimendo meno bene in questo ultimo periodo perchè non ha potuto usufruire della brillantezza e della velocità che davano Zuniga e Maggio sugli esterni -afferma l'ex allenatore azzurro- Venendo a mancare questo quid in più sugli esterni il gioco evidentemente ne ha risentito. Sono convinto che appena Zuniga migliorerà la condizione dopo l'infortunio e quando Maggio troverà campi meno pesanti allora anche il gioco del Napoli troverà notevoli giovamenti'.
 

CAPITOLO SCUDETTO-  'Ci credono un po' tutti, Mazzarri vuole fare il risultato importante, se c'è qualcuno che deve battere quel risultato da me conseguito, e lui lo sa, spero proprio che sia Walter -sostiene Bigon-  Lo auguro a lui, al presidente ed evidentemente anche al direttore sportivo'.
 

IL MERCATO DI RICCARDO BIGON- 'L'operato di mio figlio sul mercato? Qualora Riccardo avesse individuato qualcuno sicuramente non lo verrebbe a dire a me. Sinceramente mi auguro che abbia saputo individuare le pedine giuste per rinforzare l'organico trovando giocatori in grado di non far rimpiangere i vari Cavani ed Hamsik quando questi per un motivo o per un altro non dovessero giocare. Ho sempre sottolineato in tutte le sedi che per vincere uno scudetto non basta il solo Maradona -conclude Bigon con una precisazione- Non avremmo mai vinto niente senza l'apporto fondamentale dei vari Ferrara, Crippa, Carnevale, Nando De Napoli, Francini che correvano per proteggere la squadra per i non rientri di Diego e Careca'.