65
Quel trasferimento proprio non va giù. Victor Osimhen è a Napoli ormai da più di un anno ma a Lille i nuovi dirigenti del club continuano a recriminare sui dettagli di quella transazione che subito Calciomercato.com segnalò in tutte le sue stranezze (LEGGI QUI). Come i lettori ricorderanno, il trasferimento venne gestito dalla dirigenza di allora capeggiata dal finanziare franco-lussemburghese Gerard López. Che successivamente è stato estromesso dal controllo del club, ma nel giro di pochi mesi è rientrato nel calcio acquisendo il Bordeaux (QUI). La sua passione per il calcio è davvero lodevole.

Alla guida del Lille è stato piazzato Olivier Letang, che da quando è al vertice della società non perde occasione per recriminare sui dettagli dell'affare che ha portato l'attaccante nigeriano a Napoli. Nel corso di un'intervista rilasciata a La Voix des Sports, Letang ha voluto per l'ennesima volta smentire la versione secondo cui il trasferimento di Osimhen sia stata conclusa su una cifra di oltre 80 milioni di euro. L'esatto ammontare del valore attribuito al calciatore è di 68 milioni di euro. E al dato inferiore rispetto alle narrazioni si aggiunge l'iper-valutazione associata ai quattro calciatori che hanno fatto la traiettoria inversa rispetto all'attaccante nigeriano, da Napoli e Lille: Karnezis, Manzi, Liguori e Palmieri. Su di loro il giudizio di Letang è sferzante: “Sono stati comprati per 20 milioni di euro, ma secondo gli esperti il loro valore complessivo non va oltre i 500mila euro”.
Ma la stoccata più incisiva nei confronti di Gerard López arriva sul capitolo agenti. Secondo l'ex proprietario del Lille, nemmeno un intermediario è stato pagato nel quadro di quell'affare. Letang racconta un'altra versione e parla di un mandato firmato con un agente in data 27 luglio. Lo stesso giorno in cui è stato concluso il trasferimento di Osimhen. Del resto, lui può visionare le carte. Quelle firmate da López, che ha sempre facoltà di smentire la versione di Letang.

@pippoevai