Commenta per primo

Lievemente infortunatosi proprio in questi giorni, Marcelo Larrondo somma giornate nere ad altre giornate nere: esordio da titolare in campionato con rigore fallito (contro l'Inter), ultima partita giocata parimenti dal 1' ma con esito ancora una volta disastroso, il tutto con il pubblico di casa (o meglio una sua piccola parte) arrivato a fischiarne il nome durante la lettura delle formazioni da parte dello speaker. No, decisamente non è l'esperienza che si immaginava, il Flaco, quando era riuscito a convincere la dirigenza del Torino a investire su di lui per riscattarlo.

Eppure, una notizia positiva che lo riguarda potrebbe arrivare presto: l'ottenimento della cittadinanza italiana. Positiva per lui, non tanto e non solo perchè nel Bel Paese da quasi 7 anni, ma perchè sposato con una donna italiana (dalla quale ha avuto anche un figlio): questa la motivazione con la quale mesi fa si è iniziato il lungo iter burocratico necessario. I tempi, si sa, in Italia sono lunghi, ma sicuramente entro la fine del campionato l'operazione sarà conclusa. E la società (che spera addirittura si riesca a fare tutto prima della fine del 2014) vedrà così liberarsi un posto da extracomunitario in rosa.