286
Andrea Abodi, neo-ministro per lo Sport del Governo Meloni, è intervenuto sugli ultimi sviluppi dell'inchiesta Prisma che ha come protagonista la Juventus. Queste le sue dichiarazioni riportate dall'Ansa: "La situazione della Juventus è soltanto la punta estrema e, per certi versi, anche clamorosa, di un fenomeno su cui non possiamo voltarci dall’altra parte”, perché “probabilmente la Juventus non è l’unica”, dunque “è il momento di mettere ordine e di andare a controllare in maniera più puntuale, perché ci sono società che si comportano in maniera estremamente corretta ed altre che, evidentemente, hanno interpretato in maniera troppo particolare le norme, e ciò determina un problema anche sul versante dell’equa competizione".

Abodi ha concluso così il suo intervento: "I comportamenti gestionali devono esser monitorati, analizzati, valutati ed eventualmente sanzionati. Mi auguro che i fenomeni degenerativi vengano regolati all’interno del sistema sportivo".