A poco più di una settimana dall'inizio del campionato, la Lega di Serie A conclude un nuovo accordo: ESPN ha infatti acquisito i diritti esclusivi di trasmissione delle partite del massimo campionato italiano negli Stati Uniti. A partire dalla nuova stagione, oltre 340 partite saranno trasmesse sulla nuova piattaforma a pagamento dedicata allo sport. Un'ulteriore testimonianza di quanto l'appeal del calcio italiano stia crescendo grazie a un mercato ricco di sorprese: dall'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus allo scambio Higuain-Bonucci, fino alla suggestione Modric-Inter.

DETTAGLI - Il piano di ESPN prevede la trasmissione di una media di nove match live a settimana sulla piattaforma a pagamento, oltre al 'Match of the Week' (disponibile anche in lingua spagnola su ESPN Deportes). Disponibili anche altri contenuti trai quali highlights, anteprime e notizie. Molto soddisfatto il vice presidente Burke Magnus: "L'acquisizione della Serie A italiana sottolinea la nostra ambizione di rendere ESPN+ la casa dei migliori campionati del mondo e l'irrinunciabile destinazione per i loro appassionati negli Stati Uniti. Con l'arrivo di Ronaldo in Serie A, si prevede un'ulteriore crescita di interesse ed esposizione per il prodotto nelle prossime stagioni". Gli fa eco Gaetano Micchiché, presidente della Lega di Serie A: "Siamo estremamente soddisfatti dell'accordo siglato con ESPN, a dimostrazione dell'importanza e del riconoscimento internazionale che sta avendo il nostro Campionato in tutto il mondo. Questo accordo, insieme ad altri recentemente conclusi, testimonia il valore della Serie A e dei suoi campioni, che potranno essere apprezzati nei prossimi anni da oltre 90 milioni di tifosi e appassionati di calcio negli Stati Uniti". 
SPAGNA - La Serie A rischia seriamente di scomparire dalle tv di tutta la Spagna. Il motivo è che l’offerta della Img, che ha acquisito i diritti per l’estero delle immagini del campionato italiano, non riesce a stringere un accordo con le emittenti locali. Movistar trasmetterà sulle tv spagnole tutti i campionati d’Europa. Tranne il nostro. Evidentemente nemmeno la nostalgia per Cristiano Ronaldo li ha convinti. C’è ancora tempo per rimediare, ma la risposta, riportata dai media iberici, è che "l’offerta è inaccettabile dal punto di vista della forma e della quantità".