2

Ieri pomeriggio si è disputata la finale della Viareggio Cup tra Milan e Anderlecht. Ad avere la meglio è stata la squadra belga che si è aggiudicata il torneo. Sono scesi in campo in questo incontro giocatori davvero interessanti: tra questi troviamo Acheampong, Cristante e Ganz

Frank Acheampong nasce in Ghana nel 1993. Gioca nell’Anderlecht in prestito con diritto di riscatto ed è di proprietà del Buriram United (Thailandia). È un attaccante esterno di sinistra, ma può giocare anche punta centrale o centrocampista sinistro. È mancino. È dotato di una grande rapidità, velocità e resistenza. Si esprime bene anche dal punto di vista tecnico e ha buone qualità realizzative, come dimostra anche la doppietta nella finale della Viareggio Cup. Nella scorsa stagione ha disputato la ACF Champions League (Champions League dell’Asia) nelle file del Buriram United  trovando anche la via della rete. Vanta presenze e gol nell’under 20 del Ghana di cui ha anche già vestito la maglia della nazionale maggiore.

Bryan Cristante nasce a San Vito al Tagliamento (Pordenone) nel 1995. Gioca nella primavera del Milan. È un centrocampista centrale, ama molto giocare davanti alla difesa. È destro. È dotato di un’ottima struttura fisica. A soli 17 anni è alto circa 1,86 e pesa circa 78 kg. A tutto ciò abbina anche buona resistenza  e forza.  È bravo tecnicamente e possiede un gran tiro da fuori area. Tatticamente è abile sia in fase di possesso palla che quando la sfera è gestita dagli avversari. Nell’ultima Viareggio Cup ha vinto il premio Golden-Boy. Ha già avuto l’onore di vestire la maglia della prima squadra ed era in panchina anche nella sfida di mercoledì scorso contro il Barcellona. Allegri lo apprezza molto. Vanta presenze nella nazionale italiana under 16, 17, 18 (2 reti) e 19.   

Simone Andrea Ganz nasce a Genova nel 1993. È una punta centrale. Gioca nella primavera del Milan. È destro. Dotato di un buon fisico, rapido e veloce. E’ capace tecnicamente. Ha un grande fiuto del gol. In questa stagione vanta 13 presenze e 13 reti nel campionato primavera. Ha grande abilità nel trovarsi nella posizione giusta per potere battere il portiere avversario. Riesce a muoversi bene anche fuori dall’area e partecipare al gioco della squadra. A tutto ciò unisce un  buon spirito di sacrificio. Abile nel creare lo spazio per l’inserimento dei compagni. Ha vinto il titolo di capocannoniere dell’ultima Viareggio Cup con 5 reti. Ha già esordito con la prima squadra. Vanta 5 presenze e 1 rete con la maglia dell’under 19. È figlio del’ex bomber Maurizio Ganz.