Commenta per primo

Mentre in Turchia, da ambienti vicini al Galatasaray, si dà per fatto l'accordo fra la società giallorossa e Adrian Mutu, con un autentico colpo a sorpresa anche l’Inter, nelle ultime ore, si sarebbe fatta avanti per l'acquisizione del numero 10 gigliato. E' di ieri sera infatti il colloquio diretto fra i massimi vertici dei club viola e nerazzurro, dopo un precedente contatto fra i procuratori del talento rumeno, i fratelli Victor e Ioan Becali, e l'uomo mercato dell'Inter Marco Branca, per verificare la fattibilità di un affare che avrebbe tanti vantaggi nella sua realizzazione.

Permetterebbe infatti alla Fiorentina di liberarsi di un giocatore ormai fuori rosa, rinforzerebbe l'Inter in un parco attaccanti che manca di una pedina che garantisca imprevedibilità e qualità nel doppio ruolo di prima e seconda punta (anche part-time), e soprattutto - ultimo ma non secondario aspetto - la società di Moratti, grazie ai buoni uffici con il Chelsea, si sarebbe detta disponibile ad aiutare il giocatore nel suo contenzioso economico con Roman Abramovich, nel caso doping che ne portò al licenziamento nel 2005.

Per Adrian Mutu, che è ancora disposto ad accettare Cesena come club ponte per i prossimi sei mesi in attesa di convogliare poi in una squadra di più alto livello (la Juve?), il ritorno in nerazzurro sarebbe più che gradito; d'altra parte la Fiorentina, che ieri ha fatto sapere di non vuole 'regalare' il rumeno a club italiani, in caso di interesse dell'Inter sarebbe maggiormente disposta a parlarne, pur di liberarsi di un giocatore ormai ai margini del club e dello spogliatoio. Intanto domani, alle ore 13, è annunciata una conferenza stampa dei fratelli Becali sulla vicenda Mutu, presso l'hotel Four Season di Firenze, in contemporanea quasi con la presentazione, alle ore 12.30 presso lo stadio Artemio Franchi, del nuovo sponsor della società gigliata, la Mazda.