L'eliminazione in Champions League subita per mano dell'Ajax continua a far male, ma la Juventus ha le idee chiare sul futuro e, durante la prossima estate, proverà a rafforzare ulteriormente la squadra per tentare un nuovo assalto a quella coppa che sembra sempre più maledetta. L'obiettivo è noto: alzare la qualità della rosa e affiancare a Cristiano Ronaldo altri giocatori dello stesso livello.

SCELTO DA CR7 - Proprio CR7 ha indicato alcuni nomi da cui ripartire. Su tutti Joao Felix, che come Ronaldo è portoghese e in lui ha il proprio idolo. La presenza dell'ex Real Madrid e il canale aperto con Jorge Mendes, che cura gli interessi della stellina del Benfica, sono due assist importanti per Fabio Paratici, ma la concorrenza è tanta e le big d'Europa, Manchester City in primis, sono pronte a dare battaglia. COME RENATO SANCHES - Il Benfica, dal canto suo, ha fissato a 120 milioni di euro la clausola rescissoria del classe '99 e vorrebbe addirittura portarla a 200 milioni. Un'idea che non piace a Mendes, che invece vorrebbe portare subito Felix in una big. E così la Juve prepara la sua strategia: secondo il Corriere Torino, i bianconeri vorrebbero ripetere l'operazione con cui nel 2016 il Bayern Monaco strappò alle Aquile Renato Sanches. Il club tedesco versò nelle casse del Benfica 35 milioni, più vari bonus che avrebbero portato la cifra totale a un massimo di 80. Un modo per dilazionare il pagamento e legarlo ai risultati che Joao Felix eventualmente raggiungerebbe in bianconero, con anche la possibilità di inserire qualche contropartita tecnica (come Rogerio) per abbassare ulteriormente le richieste del Benfica. Joao Felix brilla, la Juve fa sul serio: la garanzia è CR7.