119
Non chiamatela sorpresa. Il settimo posto attuale del Sassuolo è il risultato di una programmazione ben precisa che mira ad ottenere risultati sportivi e la valorizzazione dei giovani. Il fiore all'occhiello, in questo senso, è Domenico Berardi. Talento purissimo quello del classe 1994 di Cariati, trentadue gol in ottantadue presenze in serie A. Numeri che hanno impressionato i top club europei, dal Tottenham al Barcellona. La Juventus si è mossa per prima ma il futuro è ancora tutto da scrivere come conferma, in esclusiva per Calciomercato.com, l'agente Simone Seghedoni.

Seghedoni, Berardi con la rete messa a segno ieri è arrivato a quota sei in campionato. Da più parti si valuta l'attuale stagione al di sotto delle sue possibilità, concorda?
"Quando parliamo di Domenico è lecito fare una premessa: è un ragazzo  giovane che ha totalizzato una settantina di presenze in serie A, stupendo un po' tutti. In questa stagione è stato penalizzato da un infortunio serio e da una squalifica, l'anno scorso di questi tempi era a quota sette, un solo gol in più. Credo che bisogna aspettare il termine della stagione per emettere sentenze, Domenico è molto tranquillo in questo senso".

I suoi gol stanno trascinando il Sassuolo verso i quartieri nobili della classifica: il giusto premio potrebbe essere la convocazione ai prossimi Europei. Nelle ultime settimane avete ricucito lo strappo con il commissario tecnico Antonio Conte?
"Ecco, una domanda alla quale rispondo con piacere. Non è assolutamente vero che ci sia stato un litigio tra il c.t e Domenico, assolutamente. A novembre era arrivata la chiamata alla quale, con rammarico, il ragazzo non ha potuto rispondere per un problema fisico. Non abbiamo sentito il c.t nelle ultime settimane ma se non dovesse arrivare la chiamata sarà esclusivamente per una valutazione tecnica. E' chiaro che Domenico sogna di indossare la maglia della Nazionale maggiore ma è una scelta appannaggio di Conte che sicuramente farà la scelta migliore per la Nazionale che è la cosa più importante. Adesso Domenico è concentrato unicamente sul Sassuolo che raggiunto la salvezza con undici giornate di anticipo e credo che sia un vero motivo di orgoglio per il club. A fine stagione vedremo come andranno le cose".
Giugno sarà un mese importante quindi perchè si deciderà anche il futuro professionale di Berardi. C'è un gentlemen agreement con la Juventus ma dai vertici dirigenziali del Sassuolo arrivano delle dichiarazioni che sembrano mettere tutto in discussione. Possiamo fare chiarezza sullo stato della trattativa?
"Guardi sono contento di poter far chiarezza sulla Juventus. E' vero, non lo nascondo, che c'è una sorta di accordo sulla parola con il club bianconero. Da qui a dire che andrà sicuramente alla Juventus a giugno ce ne passa. Chi lo dice sbaglia, afferma il falso. Voglio sottolineare una cosa: la scelta spetterà al giocatore che in questo momento è concentrato su altro". 

Sul giocatore ci sono Tottenham e Inter?
"Posso dire che abbiamo ricevuto chiamate da tanti club in Italia e all'estero, è un ragazzo che può avere molto mercato". 

Indirettamente conferma quindi? Berardi era un tifoso dell'Inter da piccolo...
"E' vero, Domenico tifava Inter. Sull'interessamento non posso confermare semplicemente perchè siamo a marzo ed è presto per parlare di mercato".