170
Donato Orgnoni, agente dell'attaccante del Milan Patrick Cutrone e del trequartista del Napoli Simone Verdi, ha parlato a Radio Marte dei due assistiti: "Se Cutrone resta a Milano? Vedremo...". Sull'attaccante rossonero c'è forte l'interessamento da parte dell'Atletico Madrid. A Milannews, poi, Orgnoni ha aggiunto: "La chiave interpretativa di questa affermazione è da leggersi così: Cutrone è un giocatore che vuole giocare e ha sempre accettato le scelte dell’allenatore. È normale che, se gli spazi dovessero essere estremamente ridotti da qui a fine stagione, in estate si valuterà con la società quella che potrà essere la soluzione migliore per il ragazzo e per il Milan".​

SU VERDI - "Finalmente Simone sta molto bene, si è lasciato alle spalle il momentaccio degli infortuni e adesso se la gioca. Al ragazzo interessa solo giocare, la posizione la lasciamo decidere al mister. Di certo giocare a Napoli non è semplice e gli infortuni poi ne hanno interrotto l'inserimento.
Conosco Simone da 12 anni, so quali sono gli aspetti positivi e negativi del ragazzo e mi aspetto che possa ritagliarsi più spazio. Simone è consapevole della sua forza, ma vuole giocare perché la sua passione è essere in campo durante le partite. Solo giovedì ha giocato titolare e per 90 minuti, poi è subentrato oppure è stato sostituito. C'è anche da dire che è difficile prendere il posto di chi gioca attualmente nel Napoli, ma sono convinto che Verdi sia dello stesso livello dei compagni di squadra e spero lo possa dimostrare. Col modulo attuato dal Napoli, mi piace vedere Simone nelle due punte centrali perché essendo più libero nel gioco di non possesso, riesce ad esprimersi meglio, ma anche a sinistra ha fatto belle azioni. L'unico rammarico è che sia stato lontano dal campo a causa di infortuni. Ancelotti è stato felice di avere con sé Simone Verdi, poi è difficile giudicare il lavoro del mio assistito perché non ha avuto la continuità di cui necessita, ma da qui a fine stagione mi auguro la trovi e poi sarà il mister a valutarlo. Avete visto finora il 50% del valore di Verdi. Stiamo bene a Napoli, abbiamo sposato il progetto azzurro, poi è chiaro che le cose possono cambiare, ma siamo contenti della scelta fatta."