78
(ENGLISH VERSION)

Francisco Roman Alarcòn, meglio conosciuto come Isco, reclama più spazio a Zidane e al Real Madrid. Sono solo 126, infatti, i minuti raccolti in Liga, nessuno in Champions. Legato fino al 2018 con i blancos, il centrocampista di Benalmàdena sta riflettendo sul proprio futuro, pronto anche a cambiare aria. Un malumore che alimentato diverse indiscrezioni anche su possibili interessamenti di Milan e Juventus.

CESSIONE NON A GENNAIO - A tal proposito la redazione di calciomercato.com ha contattato il papà-agente Paco Alarcòn: "Abbiamo deciso di mantenere un basso profilo anche con la stampa. Posso assicurarle che non prenderemo in considerazione nessuna offerta fino alla prossima estate". Chiusura netta, chi vorrà accaparrarsi le prestazioni di Isco dovrà bussare alla porta del Real Madrid solo a partire dal prossimo giugno quando mancherà un solo anno alla scadenza del contratto.

RETROSCENA JUVENTUS - Chi aveva trattato in maniera concreta il centrocampista spagnolo, in due diversi periodi, era la Juventus. Il club bianconero aveva fatto un tentativo sia nell'estate nel 2015 che nel gennaio del 2016 ma il giocatore era stato chiaro: "Grazie ma non lascio il Real Madrid". Uno scenario che è cambiato completamente così come la volontà della Juventus di provare un nuovo affondo. Juventus fredda e orientata a chiudere il colpo Witsel a gennaio.

MILAN SU ALTRI OBIETTIVI - Per quanto concerne il Milan, vi abbiamo raccontato in questi giorni della lista di Fassone per gennaio: ci sono Milan Badelj della Fiorentina e Cesc Fabregas del Chelsea, due obiettivi difficili ma non impossibili. Allo stato attuale, non  vi sono stati contatti con l'entourage del giocatore e non è detto che non arriveranno nei prossimi mesi se Zidane continuerà ad utilizzare con il contagocce l'ex Malaga.