66
Il campionato italiano è diverso dagli altri e anche per questo Valentino Lazaro non ha ancora potuto mostrare tutte le sue qualità. Ne è certo Max Hagmayr, agente del calciatore austriaco che, intervistato da calciomercato.com, ha allontanato le voci di mercato e stretto ancor di più il proprio assistito ai colori nerazzurri.

Partiamo subito con una domanda importante: si è letto di un possibile ritorno di Lazaro all Hertha Berlino, cosa c’è di vero?
“Come prima cosa voglio immediatamente dire che si tratta di una notizia falsa, talmente assurda che trovo anche antipatico dover replicare. Detto ciò, Valentino vuole dimostrare e dimostrerà di essere un calciatore da Inter e aiuterà la squadra a vincere lo scudetto”.

Come si sta trovando a Milano, si sta adattando alla nuova città?
“Va tutto bene, ha trovato un appartamento e si trova molto bene in città. Poi tutto dipenderà dai successi che otterrà nel calcio”.

La Serie A è un torneo complesso, a che punto della crescita è Lazaro?
“Lui è sempre disposto a imparare ed è quello che sta facendo. È chiaro che per apprendere nuove nozioni serve anche tempo, perché in Italia si gioca un calcio diverso rispetto a quello che si gioca in Germania”.

Se ti proietti nel futuro vedi Valentino Lazaro campione d’Italia con la maglia dell’Inter?
“Questo è il nostro obiettivo”.
Anche Chelsea e Real Madrid sono state sulle sue tracce, come mai ha scelto l’Inter?
“Per la presenza di Antonio Conte e per il progetto dell’Inter, di arrivare a vincere lo scudetto”.

Tra i suoi assistiti figura anche Dragovic, un calciatore spesso accostato alla Serie A, potrebbe essere la volta buona?
“Si ne ho parlato con lui, gli piace la Serie A e chissà che anche gennaio…”

L’Atalanta può essere ancora considerata una pista valida?
“Si”.

Tornando a Lazaro, con il suo gol in nazionale ha dimostrato di essere sul pezzo, non è uno che si lascia distrarre.
“È stato un gol molto importante anche per la sua autostima”. 

Al rientro dalla sosta ci sarà Sassuolo-Inter, non dev’essere semplice per lei che è sia l’agente di Muldur che di Lazaro.
“Tutt’altro, niente di difficile. Per me è importante che entrambi giochino una grande partita. Sarò lì a vederli”.