La Sampdoria è ormai ad un passo dal piazzare un colpo di mercato importante e di prospettiva. I blucerchiati sembrano prossimi ad assicurarsi il promettente difensore Erasmo Mulè, centrale classe 1999 di proprietà del Trapani, corteggiato da tante società di Serie A e B. Recentemente, anche l'Atalanta e il Sassuolo avevano provato lo scippo ai blucerchiati, più rapidi di tutti nel chiudere la trattativa.

A confermarlo ci sono anche le parole dell'agente del giocatore, Giuseppe Accardi: “Mancano soltanto le firme nel contratto, mi fa piacere che arrivi in una Sampdoria che conosce i giocatori e le loro qualità, quando sei scelto da una squadra del genere vuol dire che se lavori bene e ti comporti bene e sai ascoltare hai molte possibilità di diventare un giocatore importante” ha detto il procuratore a Telenord.

Accardi descrive così il calciatore: “Erasmo è un difensore moderno, alto, bravo nella scelta del tempo, bravo a difendere, ma credo che la sua caratteristica più importante sia la sua freddezza naturale che poi è quella che permette a un giocatore di arrivare ad alti livelli". Per assicurarselo, la Samp ha battuto sul tempo varie società: “La Sampdoria si è mossa per tempo e bisogna fargli i complimenti perché sul giocatore c’erano diverse squadre tra cui il Sassuolo, Atalanta, Palermo, Spezia, Cremonese e Bologna e invece la Sampdoria dopo già due settimane dalla Coppa Italia aveva visto il giocatore e aveva fatto le sue valutazioni. A volte nella vita però bisogna fare delle scelte e noi abbiamo scelto anche in base al programma della società, è ovvio che lavorare con un allenatore come Giampaolo, in un club come la Sampdoria vuol dire che stai già prendendo la strada giusta".

Importantissima nella scelta anche la presenza di Giampaolo alla Samp: "E' uno di quei pochi allenatori che ci sono in Italia che ha coraggio e che sa lavorare, quando hai l’opportunità di lavorare con un allenatore del genere se non prendi quella strada è un occasione persa.”