Il futuro di Lautaro Martinez sarà all’Inter. Lo ha affermato l’agente del giocatore, Beto Yaque, nell’intervista rilasciata a FcInterNews.it: “Non vede l’ora di iniziare con Conte. Le parole di Messi? Essere lodato dal migliore del mondo è bellissimo e molto soddisfacente. Lautaro ne è stato estremamente felice. Tali parole gli hanno trasmesso contentezza e la voglia di lavorare ancor più duramente per migliorarsi, apprendere nuovi dettagli e puntare a raggiungere un giorno gli obiettivi che si è prefissato”.



BARCELLONA - “Lautaro pensa solo all’Inter. È felice in nerazzurro e sogna in grande. Conte lo ha chiamato per dirgli come lavorare, che conta su di lui e che è molto felice di averlo in squadra. Poi è vero che c’è interesse da parte dei blaugrana per Martínez. Nessuno della società spagnola ci ha contattati ufficialmente. Sono rumors che in qualche modo sappiamo essere veritieri. Ma ripeto: Lautaro resta a Milano. Chiudiamola con una battuta: se Messi vuole giocare con Martínez, allora vada lui all’Inter. Speriamo. Sarebbe bellissimo per i nerazzurri se ciò accadesse (ride, ndr). Conte non gli ha detto che sarà titolare, solo che conta su di lui, aggiungendo che gli piace come giocatore e ha voglia di allenarlo. Lui non vede l’ora di stare a disposizione del tecnico. È entusiasta di questa nuova tappa. Adesso però lasciategli godere la spiaggia e le vacanze, così tornerà con le pile cariche per la nuova stagione”.

MERCATO - “Cosa cambia se arrivano Lukaku e Dzeko? Io credo che ci debba sempre essere una sana competizione. In nessuna parte del mondo qualcuno ha il posto comprato o assicurato. So perfettamente che l’Inter può contrattare attaccanti di livello enorme, ma credo ciecamente nelle qualità di Lautaro e in quello che può dare. È preparato per competere e sarà il campo a dire chi merita di giocare. Sta per iniziare una nuova stagione, con nuovi importanti obiettivi. Ci auspichiamo solo che il campionato di quest’anno vada meglio rispetto allo scorso. Oggi tutto il mondo sa chi è Lautaro. E noi, come lui, noi non vediamo l’ora che inizi e che si possano togliere tante soddisfazioni”.