94
In occasione della recente festa di Natale a cui hanno partecipato tutti i dipendenti del club, oltre a giocatori e staff tecnico e dirigenziale, il presidente della Juventus Andrea Agnelli (foto Ansa) ha rivolto questo messaggio alla sua platea: "Abbiamo avuto coraggio, in un momento in cui tutto andava bene di rinnovare la prima linea di management della società. Mi sono ispirato a un concetto che mi ha sempre guidato: cambiare prima di essere costretti a farlo, per saper affrontare le sfide del futuro. Ora abbiamo una linea di management che guida le rispettive aree della società: sport, ricavi e servizi, totalmente rinnovata. Fresca e giovane per età ma non per esperienza all'interno del club. Una squadra che ci permetterà di affrontare le sfide che ci attendono da qui al 2024, quando secondo me ci potranno essere grandi cambiamenti nel mondo del calcio".

Un nuovo intervento che richiama in qualche modo l'addio di Beppe Marotta dalla carica di amministratore delegato, materializzatosi a sorpresa lo scorso ottobre. Una separazione non senza polemiche e che nei giorni scorsi è tornata ad essere tema di attualità dopo le stilettate rivolte al nuovo dirigente dell'Inter dal vice-presidente bianconero Pavel Nedved, prima del chiarimento verificatosi nei giorni scorsi in occasione di un evento organizzato da Tuttosport.