I gol, dell'andata; i 'casini', del ritorno; l'attesa, dei giorni scorsi. Ma finalmente ci siamo: a Madrid, domani, sarà River-Boca. L'atto secondo della finale di Copa Libertadores, finita 2-2 alla Bombonera. Visto che i gol in trasferta non valgono doppio, è una vera e proprio gara secca, un'anticipazione di quel che sarà dalla prossima edizione: la finale verrà giocata in una sede prefissata, come accade in Champions League. Certo, quest'anno ci si è arrivati per la via sbagliata...

I PROTAGONISTI - Il vecchio Tevez da una parte, il futuro merengue Palacios dall'altra: Boca e River dipendono (anche) da loro. Il Pipa Benedetto, Wanchope Abila, Lucas Pratto, Santos Borré: saranno loro i cannonieri che dovranno decidere la sfida, i centravanti ai quali affidarsi per entrare nella storia. Storia di Boca e River che è ricca di giocatori di immensa qualità...

CHE GIOCATORI! - La classifica di CM di questa settimana è dedicata ai 10 giocatori più forti di River e Boca (5 per i Millonarios, 5 per gli Xeneizes) dagli anni 90 in poi. Vittorie, trofei, magie e un po' di quel senso romantico che sta alla base del calcio argentino. I capelli di Aimar, la 'tristezza' di Ortega, le magie di Riquelme... River contro Boca è anche, un po', la loro partita.