Commenta per primo
Edwin van der Sar, direttore generale dell'Ajax, ha parlato ai microfoni di Sky Sport a pochi minuti dal calcio d'inizio della sfida di Europa League contro la Roma: "Giochiamo sempre con ragazzi di 18-19 anni, utilizzare giovani di qualità è una nostra caratteristica. Scherpen? Gli ho fatto scrivere cento volte, una volta arrivato qui, che il club migliore d'Olanda è l'Ajax invece del PSV Eindhoven; ha lavorato tanto nell'ultimo periodo, abbiamo fiducia in lui anche perché ha già fatto bene con la formazione giovanile. Onana è uno dei migliori portieri d'Europa, Stekelenburg ha tanta esperienza mentre Scherpen è un giovane promettente che dovrà cercare di mettersi in mostra in un palcoscenico come questo".

Si ricorda il gol di cucchiaio di Totti in semifinale all'Europeo?
"L'Olanda è stata migliore in questa partita ma lui è stato bravo a segnare quel rigore, l'ho presa comunque bene".

E' più facile fare calcio con i giovani in Olanda rispetto al resto d'Europa?
"Negli anni abbiamo cresciuto tanti ottimi giovani per una squadra come la nostra, ma è importante che al loro fianco ci siano anche giocatori d'esperienza. Qui è più facile far crescere i giovani, non ci sono tanti ragazzi under in Olanda dunque per alcuni di loro è più facile entrare nel giro della prima squadra: dopo 4-5 anni con noi, spesso li mandiamo all'estero per crescere ancora di più".