40
Non le manda certo a dire Volker Struth, l'agente di Mario Gotze, che si scaglia contro Pep Guardiola, allenatore del Bayern Monaco. Alla Bild, l'agente del giocatore che un anno fa ha deciso la finale dei Mondiali fra Germania e Argentina, spiega: "Mi sorprende che Guardiola non abbia tenuto in considerazione Mario in gare importanti come le semifinali di Coppa di Germania e di Champions, anche perché partite importanti in carriera le ha già decise".  

L'agente ritorna sulla doppia sfida nelle semifinali di Champions contro il Barcellona, quando il suo assistito giocò appena 14 minuti su 180: "Mario era del tutto distrutto: è normale che un ragazzo della sua età si faccia domande. Ha deciso di accettare l'offerta del Bayern per giocare partite importanti e vincere. In questo modo la pressione diventa mostruosa: non senti la fiducia, ma quando entri in campo devi essere decisivo o sei fuori squadra". 

Volker Struth, infine, si scaglia anche contro la dirigenza del Bayern Monaco, a suo dire succube di Guardiola: "Mi aspettavo che Mario venisse protetto un po' di più dalle critiche e spero che in futuro ciò accada. Il Bayern che conosco io i suoi giocatori li difende. Forse però mancano figure come Hoeness".