40
"La Juventus come altri club su David Alaba? Normale. I migliori club europei stanno lavorando per ingaggiarlo, ma tocca a lui decidere". Parlava così a metà dicembre Karl-Heinz Rummenigge, CEO del Bayern Monaco che non ha negato un interesse bianconero per il difensore. In realtà, la Juve si sente ormai da mesi fuori da ogni corsa o asta per avere Alaba: la richiesta di 12 milioni netti all'anno per 4 anni è lontana dai parametri, ci sono da aggiungere le commissioni e non se ne farà nulla.


LA SITUAZIONE - Fino alle firme la situazione rimane aperta. Perché Alaba ha un pre-accordo verbale col Real Madrid già pronto da settimane, ma non è stato ancora firmato e blindato; ecco perché altri top club europei stanno provando a inserirsi e lo faranno ancora, ma il Real si sente forte sapendo che il desiderio dell'austriaco è sempre stato di giocare nei Blancos. E la Juve? Ad ora, è fuori corsa e si concentra su altri obiettivi. Rummenigge sapeva bene che Alaba non sarebbe venuto in Italia. E adesso, la Juve guarda altrove.