Alexandre Pato potrebbe essere giunto al capolinea nel calcio europeo. Il Papero, che a giugno era stato acquistato per 3 milioni di euro dal Villarreal, ha fallito l'ennesima occasione che gli era stata concessa, ed è stato scaricato anche dal Sottomarino Giallo, che vorrebbe liberarsene già nella finestra di mercato di gennaio. Sulle tracce del brasiliano, che compirà 28 anni il prossimo settembre, ci sono diversi club cinesi oltre al Galatasaray, che dovrà sostituire Podolski destinato proprio in Cina.

ASPETTATIVE E INFORTUNI - Cresciuto calcisticamente nell'Internacional, il Papero ha lasciato intravedere, già nei primissimi anni di carriera, numeri da fuoriclasse, che gli sono valsi la chiamata del Milan. Nell'agosto 2007, infatti, i rossoneri hanno sborsato 22 milioni di euro per il diciassettenne Pato, rendendolo il giocatore minorenne più pagato della storia. Nei suoi primi anni a Milano, il classe '89 ha mostrato tutto il meglio del suo repertorio: dalla velocità fulminante al dribbling e al fiuto del gol. Tutte qualità che in patria lo hanno portato ad essere considerato l'erede di Ronaldo; e proprio come il Fenomeno anche Pato è stato vittima di una serie infinita di problemi fisici che ne hanno compromesso la carriera. Il Papero, infatti, è stato spesso fermato da problemi muscolari che lo hanno relegato al ruolo di comparsa negli ultimi due anni passati in rossonero, nei quali è riuscito a collezionare appena 25 presenze

COSTANTE RICERCA DI RISCATTO - Dal momento dell'addio al Milan nel 2013, la carriera di Pato è stata una continua e poco fruttuosa ricerca di riscatto: dalla parentesi in Brasile al prestito al Chelsea, nel quale ha giocato appena due partite in sei mesi. Nonostante i ripetuti fallimenti, però, nel luglio scorso è arrivata la chiamata del Villarreal, che ha dato un'ultima occasione al Papero; in Spagna, però, il brasiliano è riuscito a segnare solo 6 reti in 24 presenze stagionali, ed è stato pubblicamente scaricato dal tecnico, Fran Escribá, che in un'intervista a Sport ha definitivamente bocciato Pato: ''Il suo rendimento è stato ampiamento al di sotto delle aspettative''.
GIOCATORE FINITO - Pato, a soli 27 anni, si trova di fronte ad un bivio: cercare, ancora una volta, di rilanciarsi in Europa, o lasciare il calcio che conta per accettare i ricchi corteggiamenti cinesi. Il brasiliano potrebbe rappresentare anche una suggestione per qualche club italiano come il Genoa, che potrebbe perdere Ocampos, o il Sassuolo, alle prese con la grana Defrel. La realtà dei fatti, però, è che Pato ha sempre fallito l'appuntamento con il riscatto, e non rappresenta più una soluzione per nessun club di livello; la carriera del Papero è di fatto finita da anni, ed il brasiliano è destinato a restare solo una grande promessa tradita

@AndreaRobert93