Commenta per primo

 

Ben 109 giocatori su 208 sono risultati positivi al clenbuterolo durante i Mondiali Under 17 disputati a luglio in Messico. Lo ha reso noto Jiri Dvorak, responsabile medico della Fifa. 
 
"Non è un problema di doping ma di salute pubblica", ha detto Dvorak, spiegando che i casi positivi sono legati all'assunzione di alimenti contaminati. Solo 5 delle 24 squadre presenti al torneo non sono coinvolte nella vicenda.