217
Tutto il calcio è paese. Gli sforzi economici ai quali è costretta l'Inter di Zhang non sono qualcosa di prettamente italiano, anzi: tutto il mondo del pallone deve fare i conti con monte ingaggi fuori portata al momento e da Madrid e Barcellona a Bayern e Psg, con l'eccezione della Premier League, c'è da sfoltire, utilizzare la forbice e trovato un accordo coi calciatori. 

LA LIGA - Lionel Messi, al lordo, annualmente, di stipendio, percepisce 110 milioni di euro. E, ovviamente, appesantisce le casse del Barcellona: a novembre il club blaugrana ha ricevuto l'ok dai calciatori per congelare 191 milioni di euro per portare in porto la nave, scrive la Gazzetta dello Sport, posticipando così il pagamento di 172 milioni, 122 dei quali per la remunerazione fissa. Inoltre, il Barça ha spalmato ingaggi pesanti di giocatori importanti. A Madrid, sponda Real, invece si era agito d'urgenza un anno fa, decidendo il taglio del 10% per tutti i giocatori. E ora si tratta sulla falsa riga di 12 mesi fa. 

PSG E BAYERN - Anche le grandi di Francia e Germania, che non avevano aderito al progetto Superlega, che avrebbe portato una pioggia di soldi sulle partecipanti, devono far quadrare bene i conti. Il Psg, che paga 300 milioni di ingaggi, la scorsa stagione non ha pagato i premi per gli obiettivi raggiunti; il Bayern, invece, un anno fa ha iniziato a spalmare gli ingaggi e i contratti di big. Solo la Premier 'sorride': l'anno è stato duro, ma i proventi delle tv non hanno mandato in difficoltà in sistema. Di seguito tutti gli ingaggi dei top club europei. Con Juve e Inter in top 11. 

11. Inter: 144,5 milioni di monte ingaggi (Lukaku 7,5 milioni). Cifre al netto.