Commenta per primo

Massimiliano Allegri guarda con attenzione alla sfida con il Bari, che potrebbe portare il Milan sul +7 sull'Inter: "Dobbiamo fare la corsa su noi stessi. Il calendario che ci attende non è dei più agevoli e non bisogna assolutamente sottovalutare il Bari dal punto di vista mentale. I valori tecnici sono diversi, ma loro valgono più della loro classifica e vengono da due-tre buone prestazioni. Sarà importante partire subito forte. Ibra è stanco, è normale a questo punto dell'anno. Anche perché le ha giocate praticamente tutte. Ma resto dell'idea che sia la sua miglior stagione e credo che giocherà. Poi avrà modo di riposare la settimana prossima e in occasione della sosta per le nazionali. Pato? Sta benissimo e davanti è l'unico veramente sicuro di giocare. Per il resto ho dei dubbi a centrocampo e sulla fascia sinistra in difesa".

Poi sull'eliminazione dalla Champions League: "Avrei voluto andare avanti, non vedo nessun vantaggio ad uscire. Avremmo anche meritato, ma se è passato il Tottenham vuol dire che noi abbiamo sbagliato qualcosa. Anche se non credo che mercoledì, nella singola gara, avremmo potuto fare di più. Perché siamo stati bravi in ogni aspetto. Avessi avuto Pirlo e Ambrosini, oltre agli acquisti di gennaio, forse sarebbe cambiato qualcosa...".