61

Secondo quanto rivela Sky Sport, la Figc avrebbe già sondato la disponibilità di Massimiliano Allegri e Alberto Zaccheroni per ricevere l'incarico di ct della Nazionale il prossimo luglio dopo l'addio di Prandelli. Restano in piedi le ipotesi alternative che portano a Mancini, Conte e Ranieri.

Intervistato da Sky Sport 24, l'allenatore del Milan Massimiliano Allegri si candida alla sostituzione di Cesare Prandelli alla guida della Nazionale: "Per qualsiasi allenatore la voglia è quella di allenare la Nazionale del proprio paese. Adesso sono molto contento di essere al Milan e la Nazionale ha un grande CT come Prandelli ma è un ruolo comunque a cui ambisco, non è detto ora, magari tra dieci anni, ma è normale che ci pensi che che punti a questo traguardo". 

Tornando agli argomenti di casa rossonera, Allegri ha parlato del colpo Kakà: "Sono molto contento dell'arrivo di Kakà. Grande esperienza e tecnica. Ha portato entusiasmo anche per le grandi cose che ha già fatto al Milan. Perchè Kakà? Lo volevamo tutti e Galliani ha fatto una grande operazione di mercato. Con la partenza di Boateng mancava un giocatore in quel ruolo e l'arrivo di Kakà ci farà fare un bel salto di qualità come esperienza e tasso tecnico".

A proposito delle voci che lo volevano in bilico a più riprese, Allegri commenta: "Col presidente Berlusconi c'è sempre stato un ottimo rapporto, normale che si possano avere talvolta vedute differenti. Il famoso vertice di Arcore non doveva decidere nulla, ero sicuro di restare al Milan perchè era quello che volevo anch'io. Ci tenevo a giocare ancora la Champions League con questi ragazzi".