14
"Ho imparato a sognare, quando inizi a scoprire che ogni sogno ti porta più in là". Questo cantavano i Negrita nel 1997. Anno in cui Massimiliano Allegri giocava ancora, dividendosi tra Perugia Padova, e il sogno di disputare una finale di Champions League era lontano, inafferabile. Ma a 18 anni di distanza, ecco che il pupillo di Galeone, diventato ormai tecnico affermato, è pronto a realizzare il suo sogno. Covato negli anni al Milan, con la concretà possibilità di schiudersi sulla panchina della Juventus. Davanti a sé quel Barcellona che nei suoi anni rossoneri tante volte gli ha messo il bastone tra le ruote. 

INCUBO BLAUGRANA - La prima volta che le strade di Allegri e del Barça si incrociano risale alla stagione 2011-12, dopo lo Scudetto rossonero. Un pareggio per 2-2 al Camp Nou, il 13 settembre, nel quale i rossoneri spaventano subito Guardiola con un gol di Pato. Poi si scatenano Pedro Villa, che ribaltano il risultato. Ma all'ultimo minuto Thiago Silva  riprende la partita con un colpo di testa.
Barcellona-Milan 2-2
Barcellona (4-3-3): Valdes, Dani Alves, Abidal, Mascherano, Keita (67′ Puyol); Busquets, Xavi, Iniesta (38′ Fabregas); Pedro, Villa (85′ Afellay), Messi. All. Guardiola
Milan (4-3-2-1): Abbiati; Abate, Zambrotta, Thiago Silva, Nesta; van Bommel (77′ Aquilani), Nocerino, Seedorf, Boateng (33′pt Ambrosini); Pato, Cassano (62′ Emanuelson).  All. Allegri
Reti: 1′ Pato (M); 35′ Pedro (B); 50′ Villa (B); 92′ Thiago Silva (M)

Nella gara di ritorno, con uno Zlatan Ibrahimovic in più, Allegri e i suoi regalano una partita entusiasmante, ma cadono in casa 3-2 per le reti di MessiXavi e un autogol di van Bommel. Per i rossoneri gol proprio del fuoriclasse svedese e di Kevin Prince Boateng, autore di una rete spettacolare: aggancio, colpo di tacco per saltare Abidal e siluro sul primo palo che inchioda Victor Valdes.  
Milan-Barcellona 2-3
Milan (4-3-1-2): Abbiati, Abate, Nesta (21' st Bonera), Thiago Silva, Zambrotta, Aquilani, Van Bommel (27' st Nocerino), Seedorf, Boateng, Robinho (1' st Pato), Ibrahimovic (1 Amelia, 77 Antonini, 23 Ambrosini, 28 Emanuelson). All.: Allegri
Barcellona (4-3-3): Valdes, Puyol, Mascherano, Abidal, Thiago Alcantara (46' st Dos Santos), Xavi, Busquets, Keita, Messi, Fabregas (35' st Pedro), Villa (22' st Sanchez). (13 Pinto, 24 Fontas, 19 Maxwell, 3 Piquè). All.: Guardiola. 
Marcatori: nel pt 13' Van Bommel (autorete), 20' Ibrahimovic, 31' Messi (rigore); nel st 9' Boateng, 18' Xavi. 

Nella stessa stagione, poi, Milan e Barcellona si rincontrano nei quarti di finale, dopo aver eliminato, rispettivamente, Arsenal e Bayer Leverkusen. Dopo lo 0-0 dell'andata, al ritorno il Milan non riesce a passare, venendo sconfitto 3-1. Anche se Nocerino con il suo gol dell'1-1 aveva fatto sognare Allegri e il popolo rossonero . E' la partita in cui non c'era Thiago Silva, uscito infortunato dalla gara contro la Roma. La Roma di Luis Enrique...
Milan-Barcellona 0-0
Milan (4-3-1-2): Abbiati, Bonera; Mexes, Nesta (dal 30’ s.t. Mesbah), Antonini; Nocerino, Ambrosini, Seedorf; Boateng (dal 22’ s.t. Emanuelson); Ibrahimovic, Robinho (dal 7’ s.t. El Shaarawy). (Amelia, Yepes, Aquilani, Maxi Lopez). All.: Allegri.
Barcellona (4-3-3): Valdes; Dani Alves, Piquè, Mascherano, Puyol; Xavi, Busquets, Keita; Sanchez (dal 32’ s.t. Pedro), Messi, Iniesta (dal 20’ s.t. Tello). (Pinto, Montoya, Muniesa, Thiago Alcantara, Fabregas). All.: Guardiola.

Barcellona-Milan 3-1
Barcellona (4-3-3): Valdes; Dani Alves, Piqué (dal 30’ s.t. Adriano), Mascherano, Puyol; Xavi (dal 18’ s.t. Thiago Alcantara), Busquets, Iniesta; Messi, Fabregas (dal 33’ s.t. Keita), Cuenca (Pinto, Tello, Sanchez, Pedro). All: Guardiola
Milan (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta, Mexes, Antonini; Nocerino, Ambrosini, Seedorf (dal 16’ Aquilani); Boateng (dal 24’ s.t. Pato, dal 38’ s.t. Maxi Lopez); Robinho, Ibrahimovic (Amelia, Yepes, Bonera, Emanuelson). All: Allegri
Marcatori: Messi (B) su rigore all’11’ e al 41’, Nocerino (M) al 33’ p.t.; Iniesta (B) all’8’ s.t.

ANCORA TU - Stagione 2012-13. Dopo un girone superato con affanno, il destino riserva ancora una volta il Barcellona per Massimiliano Allegri e i suoi ragazzi. Questa volta a San Siro, il toscano riesce nell'impresa di sconfiggere 2-0 i blaugrana. Gara intensa, in cui il Milan non sbaglia niente, dove risultano decisivi ancora una volta Boateng e Sulley Muntari. C'è ancora un ritorno da giocare, purtroppo per il tecnico toscano. E al Camp Nou le speranze rossonere si schiantano contro il palo di M'Baye Niang. Messi e soci ne fanno 4, eliminando la squadra di Allegri per il secondo anno consecutivo. 
Milan (4-3-3): Abbiati; Abate, Mexes, Zapata, Constant; Montolivo, Ambrosini, Muntari; Boateng, Pazzini (29' st Niang), El Shaarawy (42' st Traore). A disp.: Amelia, De Sciglio, Yepes, Cristante, Bojan. All.: Allegri.
Barcellona (4-3-3): Victor Valdes; Dani Alves, Pique, Puyol (43' st Mascherano), Jordi Alba; Xavi, Busquets, Iniesta; Pedro, Messi, Fabregas (17' st Sanchez). A disp.: Pinto, Montoya, Song, Thiago Alcantara, Tello. All.: Roura.
Marcatori: 11' st Boateng, 35' st Muntari

Barcellona-Milan 4-0
Barcellona (4-3-3): Valdes, D.Alves, Piquè, Mascherano (77' Puyol), Alba, Xavi, Busquets, Iniesta, Pedro (84' Adriano), Messi, Villa (74' Sanchez). A disp.: Pinto, Fabregas, Song, Tello. All.: Roura
Milan (4-3-3): Abbiati, Abate, Mexes, Zapata, Constant, Montolivo, Ambrosini (60' Muntari), Flamini (76' Bojan), Niang (60' Robinho), Boateng, El Shaarawy. A disp.: Amelia, De Sciglio, Bonera, Nocerino. All.: Allegri
Marcatori5' e 39' Messi (B), 55' Villa (B), 90' Alba (B)

SCONTRO INFINITO - Per non farsi mancare niente, anche lo scorso anno, nella sua ultima stagione rossonera, Allegri ha dovuto fronteggiare il Barcellona del Tata Martino. Questa volta non in uno scontro diretto, ma nella fase a gironi. 1-1 a San Siro, con gol di Robinho, e 3-1 al Camp Nou, in cui fa tutto il Barcellona: il gol della bandiera rossonera, infatti, porta la firma di Piqué. Ora il tecnico bianconero può prendersi la sua rivincita nello scontro Finale di Berlino
Milan-Barcellona 1-1
Milan (4-3-2-1): Amelia; Costant, Zapata, Mexes, Abate; De Jong, Montolivo, Muntari; Robinho (64' Balotelli), Birsa (80' Poli); Kakà (71' Emanuelson). All.: Allegri.
Barcellona (4-3-3): Valdes; Adriano, Mascherano, Piquè, Dani Alves; Xavi, Busquets, Iniesta; Neymar (80' Pedro), Messi, Sanchez (74' Fabregas). All.: Martino.
Marcatori: 9' Robinho (M); 23' Messi (B).

Barcellona-Milan 3-1
Barcellona (4-3-3): Valdes; Dani Alves, Piqué, Mascherano, Adriano; Xavi (43' st Song), Busquets, Iniesta (33' st Fabregas); Sanchez, Messi, Neymar (40' st Pedro). A disp.: Pinto, Montoya, Mascherano, Tello. All.: Martino 
Milan (4-4-1-1): Abbiati; Abate, Mexes, Zapata, Emanuelson; Poli (29' st Birsa), Montolivo, De Jong, Muntari; Kakà (39' st Matri); Robinho (1' st Balotelli). A disp.: Coppola, Zaccardo, Bonera, Constant. All.: Allegri
Marcatori: 30' rig. Messi (B), 40' Busquets (B), 45' aut. Piqué (B), 38' st Messi (B)


BIANCONERO INDIGESTO - Anche per Luis Enrique, però, la Juventus è un piatto difficile da digerire. Il tecnico asturiano ha incontrato i bianconeri, allenati da Conte, due volte, nella stagione 2011-12, nella quale siedeva sulla panchina della Roma. 1-1 all'andata, con gol di De Rossi e Chiellini. 4-0 allo Juventus Stadium, con le firme di Arturo Vidal, autore di una doppietta, Andrea Pirlo e Claudio Marchisio. Brutta notizia per Luis Enrique, in quanto se li ritroverà tutti in campo da avversari. Buona notizia per Allegri, che ha degli alleati importanti per sconfiggere una volta per tutte il suo incubo. Vendicare il passato per trasformare il sogno in realtà. 

Roma-Juventus 1-1
Roma (4-3-1-2): Stekelenburg; Taddei, De Rossi, Heinze, José Ángel; Greco, Viviani (58' Simplicio), Pjanic (74' Perrotta); Lamela; Totti, Osvaldo (86' Borriello). All. Luis Enrique
Juventus (4-3-3): Buffon; Lichtsteiner, Barzagli, Bonucci, Chiellini; Vidal, Pirlo, Marchisio; Pepe (86' Elia), Matri (67' Quagliarella), Estigarribia (72' Giaccherini). All.: Conte
Marcatori5' De Rossi (R), 61' Chiellini (J)

Juventus-Roma 4-0
Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal (22' st Giaccherini), Pirlo, Marchisio, De Ceglie; Quagliarella (16' Del Piero), Vucinic (12' st Borriello). A disp.: Storari, Caceres, Pepe, Matri. All.: Conte
Roma (4-3-1-2): Stekelenburg; Rosi, Kjaer, De Rossi, Josè Angel; Perrotta, Gago, Marquinho; Pjanic (16' st Lamela); Borini (28' Curci), Osvaldo (12' st Bojan). A disp.: Taddei, Heinze, Greco, Totti. All.: Luis Enrique
Marcatori: 4' e 8' Vidal, 29' Pirlo, 7' st Marchisio (J)