41
L'Inter ha perso Lukaku, Conte e Hakimi, ma i nerazzurri sono tutt'altro che orfani. Questo è quanto scrive il Corriere dello Sport. 

"L’Inter avrebbe potuto essere definita “orfana” (di Conte, Hakimi e Lukaku) ma invece è stata “ereditaria”. Simone Inzaghi sta gestendo bene il lascito del tremendismo contiano, con le evidenti correzioni. Squadra diversa, certo, ma c’è un’eredità evidente a cui i nuovi, almeno all’esordio, complice lo sparpagliato Genoa, hanno dimostrato di sapersi adeguare. Dzeko e Calhanoglu sembrano ben inseriti, non solo per le reti che hanno segnato, dettaglio non trascurabile, ma per la loro presenza armonica. A proposito di dettagli rilevanti, si è rivisto l’esubero Vidal, pure lui in gol. Tutti buoni segnali".