236
Il Napoli sogna in grande. Tra pochi giorni Ancelotti compirà 60 anni, e ha già scelto il regalo da chiedere al presidente De Laurentiis: James Rodriguez, stella del Real Madrid, nelle ultime due stagioni in prestito al Bayern Monaco.
 
PORTA APERTA - Da suggestione a idea, da possibilità a chance concreta. Come anticipato ieri da calciomercato.com, il tecnico di Reggiolo è sceso in campo in prima persona, contattando nelle scorse ore Jorge Mendes, il potente procuratore (tra gli altri) di James. Il rapporto tra i due è positivo, di stima e disponibilità. Difatti, secondo quanto appreso da calciomercato.com, il super agente ha aperto al clamoroso trasferimento di James al Napoli, forte dalla volontà del giocatore di essere nuovamente allenato da Ancelotti dopo le esperienze positive al Real Madrid e al Bayern Monaco.
 
L'OPERAZIONE - Il Napoli allora ci pensa, vuole provare realmente a portare El Bandido all’ombra del Vesuvio. James ha da poco concluso un'esperienza biennale al Bayern Monaco ricca di bassi e povera di acuti. I bavaresi entro il 15 giugno potrebbero riscattare il giocatore versando 42 milioni di euro nelle casse del Real Madrid, club proprietario del cartellino, ma con ogni probabilità non eserciteranno l’opzione. Il colombiano non ha convinto, ed inoltre non ha alcuna intenzione di tornare in Germania. Non sarà però semplice neanche il rientro a Madrid: con Zidane i rapporti sono tutt’altro che buoni. Qui si inserisce il Napoli: la formula della possibile operazione non è ancora certificata, ma di sicuro per strappare James al Real serviranno non meno di 40 milioni di euro. Una cifra importante, che il presidente De Laurentiis proverà a far scendere in virtù dello status del giocatore a Madrid e dei buoni rapporti che, dai tempi degli affari per Higuain, Albiol e Callejon, intercorrono tra i partenopei e la Casa Blanca.