Commenta per primo

Intervista all'ex tecnico di Milan e Chelsea.
Ancelotti: "Voglio un'altra squadra inglese".
"Roma, Nazionale e un'africana verranno dopo".

"Non gufo, ma la panchina di Wenger traballa e un'altra di club si libererà dopo la partenza di Capello".
"I giocatori lavorano anche in allenamento, i tifosi avversari non mi hanno mai insultato e i presidenti non danno interviste".

"Sono sempre più innamorato di Ferguson, con lui migliorano tutti: ha preso un coreano e lo ha fatto diventare una colonna del Manchester United".
Mourinho: "Colui che discese dal cielo pensa solo al risultato, è il massimo del calcio terra-terra. Ma se tutti i calciatori sono con lui, significa qualcosa".

"Bravo Mazzarri, povero Gasperini".
Scudetto: "Dopo il Milan vedo Napoli e Juve".
Parma: "Lì si sentono i più furbi. Mi sono sempre sentito a disagio: puoi andare sulla luna, ma per loro rimani sempre un reggiano testa quadra".