In forma e sorridente, al mare, nonostante la seconda stagione deludente consecutiva. La prima con la maglia del Milan, la seconda con quella del Siviglia, in prestito dai rossoneri. Prima le vacanze, poi André Silva dovrà riattaccare la spina in cerca di riscatto. Riscatto, come quello pattuito proprio dal Milan col Siviglia un’estate fa: 4 milioni per il prestito, 39 per l’acquisto a titolo definitivo. Il direttore sportivo degli andalusi Monchi, però, ha già deciso: rispedirà il portoghese a Milano. Pochi, decisamente pochi gli 11 gol realizzati nelle 39 gare disputate (32 dall’inizio, 7 da subentrato). Di questi, tra l’altro, André Silva ne ha realizzati 9 nel 2018 e solo 2 nel 2019, che lo ha visto protagonista per l’ultima volta in campo il 4 aprile. Poi di André Silva si sono perse le tracce, ufficialmente per un problema al tendine rotuleo che lo ha costretto a saltare anche la Nations League (vinta dal suo Portogallo). "Non fingo di essere infortunato, ho la coscienza a posto - dichiarava André Silva lo scorso 15 maggio -. Futuro? Sono un giocatore del Milan".




TUTTE LE IPOTESI - André Silva aveva già capito che non sarebbe stato riscattato dal Siviglia. La sua avventura in Andalusia è terminata, ora il portoghese farà ritorno al Milan, dove troverà il nuovo allenatore Marco Giampaolo al posto di Rino Gattuso. Il tecnico lo valuterà durante i primi giorni di ritiro, ma l’acquisto dell'indiscusso leader d'attacco Piatek e la presenza di Cutrone in rosa spingono André Silva ancora alla porta di Milanello. Inutile nascondersi, il portoghese - pagato 38 milioni di euro due anni fa dal Porto - si è svalutato e lo sa anche il suo potentissimo procuratore, Jorge Mendes. L’idea comune è quella di trovare un club che permetta ad André Silva di giocare con continuità, soprattutto in vista dell’Europeo 2020, in cui il suo Portogallo si presenterà da campione in carica. Tre su tutte le piste che Mendes ha sondato per il classe 1995: Valencia, Monaco e Wolverhampton. Difficile generare una plusvalenza, visto che con ammortamenti vari servirebbero minimo 25-30 milioni, ma il Milan ci spera e​ confida nel lavoro di Jorge Mendes. A oggi, il futuro di André Silva è un vero e proprio rebus.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Sailing and sunsetting

Un post condiviso da André Silva (@andresilva9) in data: