2

Alla vigilia della sfida con il Siena, Aurelio Andreazzoli torna a parlare nella consueta conferenza stampa prepartita. Queste le parole del tecnico della Roma

Un aspetto che emerso nell'ultima partita, l'aspetto mentale. Baldini lo scorso anno parlo di squadra "sopravvalutata sotto il profilo del carattere". Qual è la cura?

Può essere anche che sia una componente da migliorare, ma non ho appunti da fare a questa squadra. Dopo, chiaramente, bisogna valutare le situazioni che si succedono. Si sono succedute spesso e ciò allarma. La scorsa settimana avevamoo messo l'accento sui pericoli, si sono ripetuti e ci dispiace. Avremmo desiderato non fare un passo indietro e questo ci ha lasciato amarezza e rabbia, ma l'ha lasciata anche neii calciatori e questo mi fa ben sperare.

Il pubblico sarà un po' ostile

Dipende da noi, non dal pubblico. Ma credo che il pubblico viene per sostenere la propria squadra. Ed è nell'interesse di tutti che sostenga la squadra. Avrà una reazione alla quale dobbiamo sottoporci.

Il modello Borussia Dortmund

Il modello a cui tende la società è quello, il nemico è sempre il tempo. Vi ricordo che il Borussia era in crisi e hanno cominciato a vincere nel 2011, dopo 3 o 4 anni. E' un bel modello, auguro alla Roma di riuscire a ottenere gli stessi risultati. Il calcio da giocare si fa con i protagonisti, l'idea è di andare in quella direzione.

Lei è alla Roma da 8 anni, ha vissuto vari gestioni ma c'è una costante: manca il salto di qualità quando la Roma è chiamata a farlo. Baldini aveva individuato nell'ambiente una delle cause. La pensa così anche lei o è un problema che viene da dentro? Sono cambiati tanti giocatori

Le componenti che possono essere migliorate sono molte, metterei tutte quelle che hai enunciato. Ci metto il gruppo di lavoro, la società stessa, l'ambiente, ci metto voi. Nessuna di queste è decisiva, ma credo che tutti dobbiamo fare uno sforzo in quella direzione per quel modello di cui parlavamo prima.

Questi alti e bassi, dipendono dal fatto che la squadra è poco esperta?

E' un po' il proseguio della risposta data prima. E' difficile individuare le componenti preponderanti. E' difficile capire esattamente qual è, ma ci sono diversi aspetti che vanno migliorati, non è uno solo.

Osvaldo è in grado di giocare domani, dal punto di vista psicologico?

Se ci fosse questo dubbio, intanto inviterei a sostenerlo in qualsiasi maniera. Lui deve fare in maniera di avere questo riscontro dal pubblico. Ma lo farà, sono convinto.

Si può dire che questa rosa non è all'altezza e bisognerebbe fare investimenti per giocatori più forti?

Di cantera non ne parla la società, ma il mondo esterni. Questi paragoni sono belli, ma dentro la società non ne ho mai sentito parlare. E' chiaro che tutto è migliorabile, è evidente che le qualità e le caratteristiche dei calciatori possono essere modificabili. La rosa deve tendere alla completezza per reparti e caratteristiche agonistiche, fisiche e tecniche. La tendenza porta a quello. Rispetto a due anni fa sono entrati calcaitori interessanti, la situazione non può che migliorare. Se ora non siamo soddisfatti, lo saremo per tempo

Sulla finale di Coppa Italia, come si pone rispetto alla poca chiarezza?

Credo che sia un problema di ordine pubblico e sociale. Sono d'accordo con Petkovic, non è una novità. Se non siamo capaci di rendere un giorno memorabile per la città, come può essere il giorno della finale.... Credo che sarà un'occasione irripetibile. Sono otto anni che vivo i derby dall'interno e non ricordo un incidente dentro lo stadio. Non ho ricordo di questo, forse ero concentrato sulla gara. Il problema dell'ordine pubblico riguarda l'esterno. Contro chi sta affilando le lame che ci vuoi fare, lo puoi giocare anche la mattina alle 7 il derby. E' un'occasione da non perdere per dimostrare al mondo che razza di popolo è il popolo romano.

Per l'ennesima volta si chiede pazienza. Non crede che si stia chiedendo troppa pazienza?

Credo che il pubblico sta dando tempo e pazienza. il desiderio di tutti è ottenere tutto e subito, ma il pubblico si è dimostrato paziente.

Qualche tempo fa disse di aver raggiunto gli obiettivi che si era prefissato. Oggi è la stessa cosa?

Faccio un passo indietro: l'obiettivo al quale ci riferivamo, cioè la continuità, pensavo di averlo raggiunto. Sull'entusiamo dello spogliatoio no, ti invito a venire a bordocampo per tutta la settimana. Fai attenzione ai ragazzi e allo spirito con cui si allenano e ti  renderai conto che non c'è un pericolo da questo punto di vista.

Il Siena ha due giocatori veloci come Rosina e Emeghara. Come cambia la difesa a tre senza Marquinhos?

Ci sono più giocatori che hanno il passo. La tua puntualizzazione è giusta e abbiamo messo a punto questo aspetto con la squadra. Non è detto che solo con la qualità fisica puoi diminuire i pericoli, ma anche con l'attenzione tattica. Di sicuro è una squadra da prendere con le molle, hanno la possibilità di ripartire spesso e con qualità

Il Siena si gioca le ultime chance per restare in A. Questo spirito può essere un problema? La Roma avrà le motivazioni giuste?

E' un problema, ma lo sarà anche per il Siena affrontare le nostre motivazioni. La gara dipende dall'interpretazioni che dai, altrimenti il livello in Serie A è vicinissimo. Lo abbiamo visto anche con il Pescara, che ha fatto una bella figura con noi. Quindi bisogna tener conto di tutto, ma anche loro dovranno tener conto delle nostre motivazioni.

Lei giustifica così i punti distribuiti con le squadre che la Roma precede?

No, non lo giustifico. Ma ti dico che è così. Quanti punti abbiamo dalla Juve? Non abbiamo perso, perchè abbiamo messo in campo tante situazioni. Il livello in Serie A è così, quando dimostriamo di mettere in campo queste qualità possiamo battere anche la Juventus, come abbiamo fatto con Milan e Fiorentina.

Stekelenburg, qualora non dovesse farcela chi sarà il secondo, Lobont o Goicoechea?

Uno dei due.

Facciamo pretattica anche per il Siena? 

Il Siena è snobbato, la prima domanda è venuta dopo tutti. Al momento giusto lo saprai, è anche giusto nei confronti dei giocatori, che hanno aspettative di cui devo essere rispettoso. Perchè dovrei dare la formazione? Volgio che si arrivi alla partita nelle migliori condizioni possibilii, con tutti che sono convinti di giocare. Non è giusto che lo dico qui, non è per una mancanza nei vostri confronti.