12
In Perù lo paragonano a Samuel Eto'o. Gol, rapidità, tecnica e l'Italia sfumata quando il Genoa lo aveva ormai bloccato: Andy Polo (nella foto di italentidelfootball.blogspot.com) nel nostro Paese ci arriva adesso, un anno dopo. Ma dalla porta principale. Lo ha preso a sorpresa l'Inter, negli ultimi due giorni di mercato. Attaccante classe '94, joya del Perù e talento molto considerato in Sudamerica, Andy Polo è in attesa degli ultimi documenti (legati al permesso di soggiorno) prima di sbarcare a Milano entro la prossima settimana. E aspettando che si definisca il suo passaggio all'Inter - già ufficializzato dalla società con il contratto depositato -, il peruviano Andy Polo si racconta in un'intervista esclusiva a Calciomercato.com. A cominciare dalle emozioni di un'operazione inaspettata.

Andy, ti ha chiamato l'Inter. Un po' a sorpresa
"Sono davvero entusiasta. Si è prospettata questa occasione e devo dire che per me è il massimo".

Quali sono le tue sensazioni da nuovo giocatore di un top club così importante?
"Mi è arrivata questa opportunità e provo molta felicità. Voglio dare il meglio e approfittare di questa occasione".

Anche perché con il Genoa era fatta da anni, poi è saltato tutto sul più bello. E' l'occasione per una rivincita?
"Chiaro, assolutamente sì. Sento che questa può essere l'avventura giusta per dimostrare quello che valgo in un club così importante come l'Inter".

Che tipo di attaccante sei, dovendoti descrivere?
"Sono un giocatore rapido, so giocare su entrambe le fasce da attaccante esterno. Ma faccio spesso e volentieri anche la seconda punta, alle spalle del classico numero 9. Mi ritengo un attaccante duttile".
Qualcuno ti ha paragonato a Samuel Eto'o.
"E' un campione, assolutamente. Mi piace veder giocare tantissimi calciatori di qualità che giocano nella mia posizione. Credo ci sia sempre da imparare, da chiunque. Ancor più da campioni del genere".

Magari, qualcuno dell'Inter di oggi ti piace particolarmente.
"Assolutamente. C'è Rodrigo Palacio che mi piace davvero tanto, è un attaccante di qualità eccelsa con moltissima mobilità. Si muove negli spazi, non dà mai punti di riferimento. Un gran giocatore".

E' arrivato Hernanes; magari ti allenerai anche con lui, Milito, Guarin oltre a Palacio...
"Sono davvero felici, questi sono tutti grandissimi campioni da cui posso imparare".

C'è chi assicura che ti allenerai da subito come aggregato alla prima squadra, pur dovendo formalmente appartenere alla Primavera. E' vero?
"Ancora non mi hanno dato disposizioni precise. Quando sarò a Milano, saprò tutto".

Un'avventura unica: Andy Polo, sei pronto?
"Prontissimo, voglio davvero dare il meglio di me per l'Inter. Una società fantastica. Arrivarci è un onore".