Commenta per primo

 

 
 
Otto vittorie di fila fra campionato e Coppa Italia. E, poi, improvvisamente, una settimana difficile. E' questo, in sintesi, l'ultimo periodo di Claudio Ranieri
 
La nona sinfonia mancata, con la sconfitta al San Paolo contro il Napoli in Coppa Italia. Le polemiche arbitrali, sia contro l'Inter (per Inter-Lazio) che da parte dell'Inter (per Napoli-Inter, con le proteste che a Ranieri costeranno un turno di squalifica nella prossima edizione). E poi la questione Thiago Motta, che vorrebbe partire, che alla società Inter per questioni di bilancio farebbe molto comodo cedere in questo momento, ma del quale il tecnico capitolino non vorrebbe privarsi, senza un sostituto all'altezza proveniente dal mercato. 
 
E, infine, quella frase poco simpatica (per usare un termine caro a Moratti) di Marco Tronchetti Provera: "Mourinho all'Inter? Perché no". Ernesto Paolillo ha tentato una correzione in corsa: "Ranieri sta dimostrando di essere quello che pensavamo, ovvero un grande tecnico, per cui resterà all'Inter finché lo vorrà. Mourinho? Assolutamente no". 
 
Ora a Ranieri non resta che vincere con il Lecce, per chiudere una settimana difficile e allontanare i fantasmi.