Che disastro l'Argentina: le prime due partite del Mondiale in Russia hanno mandato in crisi la Seleccion, capace di portare a casa solo un punto e un solo gol, arrivati entrambi contro l'Islanda all'esordio. L'ultimo match con la Croazia è stato un colpo durissimo, un 3-0 che ha messo a nudo tutti i limiti dell'Albiceleste: attacco sterile, centrocampo inesistente, mancanza di leadership negli uomini chiave (su tutti Messi) e spogliatoio contro il ct Sampaoli, arrivato anche sull'orlo di un clamoroso esonero a Mondiale in corso.

Simpatizzanti dell'Argentina amareggiati, per i più nostalgici però la possibilità di rifarsi gli occhi con alcune vecchie glorie: domani, venerdì 23 giugno, andrà in scena allo Stadio Ennio Tardini di Parma la 4° edizione del Raduno di Serie A - Operazione Nostalgia, che metterà di fronte i campioni del Parma anni '90 e una selezioni di campioni della Seri A dello stesso periodo. Tra le stelle crociate, ci saranno Hernan Crespo e Juan Sebastian Veron, due che il calcio argentino ricorda sempre con il sorriso: 64 presenze e 35 gol (quarto di sempre nella storia della Seleccion) il primo 72 presenze e 9 reti il secondo, capaci di conquistare l'oro nei Giochi panamericani del '95 (Crespo) e l'argento olimpico ad Atlanta '96 (entrambi). Parma, Lazio, Inter, Milan, Genoa e Sampdoria, le squadre che in Italia hanno potuto ammirare le prodezze di questi due campioni, pronti a calcare ancora una volta il manto erboso per un'occasione speciale e regalare un sorriso, agrodolce per i fan argentini: avere avuto in Russia due giocatori come Crespo e Veron, avrebbe fatto comodo alla Seleccion.