Commenta per primo
Daniele Cacia, attaccante dell'Ascoli, messo alla porta dalla proprietà del club marchigiano, lascia una lunga intervista a la Gazzetta dello Sport sul suo futuro: "Bellini è stato chiaro? Io accetto le scelte tecniche, non mi piace se passa un messaggio diverso: dopo 18 anni non permetto a nessuno di mettere in dubbio la mia moralità e la mia professionalità. Se c’è altro me lo vengano a dire. Se ho ricevuto offerte? Non ho un procuratore, mi posso gestire da solo a 34 anni. Chi mi vuole mi chiama. Proposte importanti? Nulla che mi abbia fatto girare la testa, ma qualcosa c’è. Ho avuto anche una chiamata dall’estero molto importante, ci sto pensando".