Commenta per primo
Può tirare un sospiro di sollievo Gian Piero Gasperini e forse l'ha già fatto vedendo questa sera il neo acquisto della squadra Simon Kjaer impegnato contro la Georgia nella gara valida per le qualificazioni ai prossimi Europei. Tra i danesi in campo nelle retrovie c'era proprio Kjaer, quel difensore tanto utile alla causa nerazzurra dopo la rescissione di Skrtel e le sbadataggini di Djimsiti e compagni.

DIFENDE E SPINGE. ​Oltre a fermare per tutti e 95' di gara gli attaccanti della Georgia senza mai commettere fallo e conservando la lucidità necessaria per mantenere il risultato invariato, Kjaer si è fatto vedere anche in attacco. Prima al 16', conquistando un calcio di punizione nella metà campo avversaria, poi nell'assist al tiro di Braithwaite, che solo per la prontezza del portiere avversario non si tramuta in gol. Al 72' è ancora lui a conquistare un calcio di punizione nella propria meta' campo. L'attenzione costante in fase difensiva e la spinta alla squadra verso l'area piccola fanno ben sperare gli addetti ai lavori dell'Atalanta: queste sono proprio le doti che mister Gasperini chiede ogni giorno ai suoi e Kjaer sembra rispecchiarle appieno.