5

Il tecnico dell'Atalanta, Gian Piero Gasperini a Sky difende la prestazione dei nerazzurri, che hanno pareggiato 0-0 a Cesena contro lo Spezia: "Queste sono partite non facili, lo Spezia si era preparata molto bene e stava bene, noi in difesa stiamo stati molto attenti, non era facile,abbiamo costruito diverse occasioni pericolose che potevamo cocnretizlare in gol, ma credo che la prestazione non sia andata tecnicamente benissimo ma qualcosa la squadra ha fatto".

NUOVI ARRIVATI-"L'ampliamento della rosa non significa rinforzare la squadra, il nostro è un percorso buono, non così negativo. Questo è un campionato molto equilibrato, noi abbiamo bisogno di recuperare al meglio i punti forti della squadra, adesso non ci sono situazioni che possono giocare meglio di quelli di prima. I nuovi sono tutti di prospettiva".

TURNOVER-"L'Atalanta non ha cambiato il suo target, l'Atalanta cerca giocatori di prospettiva. Oggi non c'era turnover in campo, forse c'erano solo un giocatore o due, c'è molta distorsione nella comunicazione sull'Atalanta.Si parla spesso di turnover ma la squadra va sempre in campo al meglio delle sue possibilità, sono tutti della rosa dell'Atalanta, non c'è una formazione di 11 giocatori e basta".

NAZIONALI PARTE 1-"Io ho sempre pensato che la Nazionale facesse bene ai giocatori, un motivo di grande stimolo per loro, ma non è mai successo che arpiono al venerdì e poi giochino al sabato. Chiaro che questo è una grande difficoltà, otto giocatori io li ho visti solo ieri alle 14 e quattro ho dovuto lasciarli a casa. Su questo non possiamo farci niente, non siamo noi a doverle modificare".

NAZIONALI PARTE 2- "Questo è il momento più difficile perché non c'è stato precampionato e ci sono interruzioni diverse da prima, ora non ricordo nemmeno più la gara con l'Inter, sono passate due settimane. Noi abbiamo sempre avuto nazionali, ma mai tornati così tardi, alla vigilia della gara e sfatti da viaggi. Io della prestazione di oggi sono soddisfatto, dobbiamo accettare il risultato, lo spirito della squadra è stato molto buono".

NOVEMBRE MESE NERO-"Quest'anno è diverso, siamo partiti a ottobre, forse perché è il mese dei morti (ride, ndr), faccio fatica a trovare una spiegazione. Forse perché all'ottava giornata è giusto vedere e inserire giocatori diversie capire chi può far parte della cerchia dei titolari e quindi si perde un po' di tempo".