3
L'allenatore dell'Atalanta Gian Piero Gasperini ha parlato al termine della netta vittoria sul Venezia, che proietta i nerazzurri al terzo posto: "Ringrazio la famiglia Percassi per il prolungamento, pensiamo ora a meritarlo. La gara di stasera era importante, dopo la vittoria di Torino con la Juventus, che ha creato entusiasmo in tutto quanto l'ambiente, era importante dare una risposta di non superficialità. Ogni anno abbiamo sempre fatto questo: ora, col tempo che passa, gli obiettivi possono cambiare e diventare diversi. Non è facile per un tecnico gestire dei giocatori che sono qui da tanti anni. Abbiamo cambiato tanto, serve cercare di rinnovarsi con la stessa visione".

Sulla prossima sfida col Napoli: "E' una gara importante, quando giochiamo contro le big è un modo per vedere a che livello siamo. Ci siamo decisamente avvicinati ai quartieri alti della classifica. Lo scudetto? Non può riguardarci in questo momento. Napoli, Milan e Inter hanno dimostrato di poter lottare veramente per il titolo. Noi siamo vicini ma questa consapevolezza la cerchiamo, speriamo di poterci arrivare ma sappiamo che abbiamo ancora degli step da fare. Lo scudetto viaggia su 85-90 punti, negli ultimi anni non ci siamo mai arrivati".