Commenta per primo
Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta, ha parlato a Sky Sport della rimonta contro la Spal firmata Muriel: ''Al di là dei tre gol abbiamo avuto tante occasioni. Il problema, purtroppo, è che partiamo a rilento. Non volevo scoprirci subito e invece loro hanno fatto subito due gol, quando abbiamo poi trovato il gol del 2-1 tutto è cambiato. A parte le due reti, la Spal non ha fatto moltissimo. Muriel? Beh, a differenza dell'anno scorso, abbiamo la possibilità di inserire giocatori come lui. Ha delle caratteristiche straordinarie. Speriamo di vincere questa scommessa, lui dovrà avere una condizione fisica e mentale ottimale. Ci stiamo lavorando e sarà necessario che lui sia disponibile. A rotazione ci saranno sia lui che Zapata che altri che potranno dare il loro contributo. In certe condizioni, comunque, noi riusciamo ad esprimerci bene. Vorrei però che non lo facessimo sempre quando si devono ribaltare le partite. Sapevamo che era difficile però abbiamo fatto una buona partita. Siamo cresciuti dopo un inizio da incubo, abbiamo giocato con qualità e dopo il primo gol abbiamo capito di poter aggiustare la partita. Essere arrivati terzi è stato grandissimo merito, questi ragazzi sono stati straordinari di fronte a squadre fortissime ma adesso c'è un altro campionato e lo vogliamo interpretare con grande umiltà e consapevolezza delle difficoltà ma anche con tanta ambizione. La società ha lavorato bene sul mercato, speriamo di poter usufruire dei nuovi acquisti e di non avere infortuni. Muriel e Zapata insieme? Non possiamo far giocare 3 attaccanti insieme ma le partite sono tanti e avere questi giocatori da ruotare mi da la possibilità di cambiare durante la gara; è una soluzione che gli altri anni non avevamo. Petagna? Segna sempre contro di noi? A noi ha dato tantissimo, sportivamente ha trovato a Ferrara un ambiente ottimo, da noi rimane il ricordo di una stagione incredibile culminata con il quarto posto''.