2
Il tecnico dell'Atalanta Gian Piero Gasperini è soddisfatto della prova di carattere dei suoi, che nella ripresa hanno chiuso con due gol la pratica col Napoli, in campo e in classifica: "Abbiamo fatto un'ottima gara, nel primo tempo con un atteggiamento più basso del solito, ma quando abbiamo potuto muoverci siamo andati in vantaggio, abbiamo dato prova di maturità difendendo bene e chiudendo tutti gli spazi. Nel secondo tempo la gara si è chiusa grazie ai due gol in pochi minuti", ha svelato ai microfoni di Dazn. 



PAPU GOMEZ- "Oggi è stato bravissimo in tutto, non ho fatto cambi perché copriva benissimo con Pasalic. Papu è straordinario, c'è sempre, non molla mai, ha una continuità straordinaria. Lui sa fare tutto, a seconda dei momenti della gara può giocare trequartista o più avanzato, è un giocatore universale che dà equilibrio. Siamo senza Ilicic, straordinario fino alla sosta, che contiamo di recuperare per avere altre soluzioni. Un retro pensiero alla Champions ce l'abbiamo ma in questo moneto il campionato è fondamentale,vogliamo arrivarci bene ma mi preoccupa sperare di recuperare Ilicic e non avere alcun genere di infortunio, poi saremo pronti a dare il massimo del nostro valore.".

CHAMPIONS- "La cosa più importante ora è il campionato che ci garantisce la partecipazione alla Champions del prossimo anno. Quest'anno possiamo ripetere lo scorso dove c'era più competizione a pochissimi punti, ora abbiamo un vantaggio migliore. In Champions ci arriveremo ad agosto ma solo con la maturità in campionato possiamo aumentare le nostre chance,la competizione si è alzata di livello, cercheremo di arrivarci nel modo migliore".

TIFOSI FUORI- "Mi spiace che non ci sia pubblico, un rammarico enorme,la partecipazione sarebbe stata straordinaria ma so che a casa tutti festeggiano, avvertiamo comunque l'entusiasmo ma il calcio senza pubblico perde davvero". 

400 GARE IN A- "Genoa-Milan, mia prima partita in Serie A persa 0-3? Dopo 400 gare ricordo con affetto quel periodo perché abbiamo vissuto stagioni di entusiasmo ma i vertici che stiamo toccando qui sono di un altro spessore".