Commenta per primo
Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini ha parlato in esclusiva a Raisport alla vigilia della sfida di Coppa Italia contro il Napoli (ore 20.45, Gewiss Stadium), semifinale di ritorno che vale l’accesso alla finale del prossimo 19 maggio: “Penso che sia una partita diversa rispetto all’andata, quando si giocano gare di andata e ritorno c’è un tempo, e poi domani sarà quello chiaramente decisivo per entrambe le squadre quindi ogni situazione va sfruttata al massimo e i margini di errore diventano molti meno e quindi bisogna concentrarsi su questa gara, ma abbiamo visto nella gara di andata che noi siamo competitivi anche contro una squadra come il Napoli”.
 
3-3 TORO- Al di là di quello che può aver fatto il Torino, se passi da 3-0 a 3-3 in così poco tempo, vuol dire che qualche problema ce lo siamo creati, però poi bisogna per fortuna giocare ogni tre giorni e pensare alla prossima partita che è molto importante e arrivare al meglio perché giochiamo una semifinale comunque in casa contro il Napoli, ed è un’opportunità da cercare di sfruttare”.
 
SPALTI VUOTI- L’assenza del pubblico stravolge completamente quello che è il calcio, questo l’abbiamo detto, e vale per tutti non solo per noi, il pubblico ti crea una maggiore attenzione, ti dà stimoli diversi, è tutto un altro calcio ma noi siamo riusciti a fare tante cose buone, altre volte meno ma globalmente l’Atalanta è dentro nelle prestazioni, siamo capaci di andare a 3-0 ed è un merito, poi ci sono altri demeriti, ci sono gli avversari, però devo dire che noi stiamo cercando di stare dentro a tutto il più possibile e per fortuna in questo caso dobbiamo giocare già domani e la semifinale è un bel traguardo”.
 
ZAPATA E MURIEL- Noi abbiamo queste soluzioni che possiamo adottare a inizio gara e durante la gara, sui 90’ e nel caso sui 120’, è chiaro che sono soluzioni che abbiamo a disposizione”.
 
MAEHLE- Maehle proviamo oggi, potrebbe recuperare, ha avuto una forte contusione con un taglio sul piede che gli impediva nei primi giorni di calciare, però poi la cosa si è risolta e ora va molto meglio. Noi abbiamo un nostro modo di giocare da tempo quindi non è che modifichiamo in base alla partita o al risultato ma abbiamo anche altre soluzioni in gara che spesso abbiamo adottato e vedremo domani come si evolverà la partita”.
 
FINALE- “Conta per noi e per il Napoli, arrivare a una finale di Coppa Italia non ci arrivi tutti gli anni, già il traguardo della semifinale è importante, noi siamo dentro a questa partita e c’è la possibilità di giocarcela, sicuramente arriveremo al meglio delle nostre possibilità per raggiungere un traguardo che sarebbe notevole”.