146
Il numero uno di Atalanta Antonio Percassi parla a cuore aperto al termine di una stagione tanto turbolenta quanto spettacolare dell'Atalanta, commentando il caso Gomez: "Su Gomez ha avuto ragione il mister…Parlo di calcio. Ha avuto ragione il mister quando replicava alla nostra preoccupazione per la sua partenza dicendoci: “Ma ora diventeremo più forti…”. Lui non aveva il minimo dubbio", ha svelato nella lunga intervista a L'Eco di Bergamo.

MERCATO- "(...). Partirà Ilicic? In questo momento è un valore aggiunto dell'Atalanta. Gasperini? Abbiamo altri tre anni di contratto, qui può restare tutta la vita. A oltranza. Non so perché me lo fate ripetere sempre...".

MIGLIORARE I TITOLARI - "Se si creano condizioni irrinunciabili un sacrificio si può fare. Non incassare e spendere non è equilibrato. Ma se qualcuno parte lo sostituiremo in modo adeguato, a prescindere dagli inserimenti. E poi il mister non vuole 30 giocatori, proveremo a migliorare i “titolarissimi".

DIFENSORE CERCASI - "Io calcisticamente prenderei subito un difensore. Gollini per me è un buon portiere e un bravo ragazzo. Poi dipende dal mercato. Ma questo vale per tutti".
GLI INCEDIBILI - "Siamo da tre anni il miglior attacco di Serie A. E io vorrei ricominciare domani per scoprire il futuro di Miranchuk. Per me restano tutti: Muriel, Zapata, Ruslan. Incedibili".

Torna anche sulla finale di Coppa Italia persa contro la Juve il presidente dell'Atalanta Antonio Percassi nella sua lunga intervista a L'Eco di Bergamo: "(...) Sulla gara hanno inciso gli episodi, il fallo di Cuadrado su Gosens è clamoroso, se la Juve non fa gol e se andiamo al riposo 1-0... Sì, poi nella ripresa non eravamo noi. Ma i ragazzi sono stati straordinari per tutta la stagione".

OBIETTIVO SALVEZZA - "(...) Lamentarci di questa stagione è follia. Io provo a fare il tifoso e mi dico: 5 anni in Europa? Tre in Champions? Tre volte terzi in A? Tre anni col miglior attacco? Ma non ci credo! (...) Speriamo di salvarci… Aggiusto: primo, salviamoci il prima possibile; secondo, a quel punto ci guardiamo intorno. Restare in Europa sarebbe decisivo".

SUPERLEGA - "(...) Un'assurdità per la gente di sport. Ingiusta da tutti i punti di vista, mal gestita e con i tempi sbagliati. Nel calcio il bello è che l'Atalanta possa infastidire le grandi. Così diventi simpatico e i neutrali sono per te. Lo percepiamo a livello internazionale: giochi bene, segni tanti gol, dai sempre tutto. Avanti così".